Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 13 dicembre 2019 (225) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 6810 del 20 giugno 2008 (2953) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Varzi Medievale 2008
La locandina dell'evento
Varzi Medioevale è un evento, realizzato sui territori comunali di Varzi e Val di Nizza (Oramala), divenuto ormai consueto, oltre che apprezzato da migliaia di turisti.
L’idea che lo anima è quella di proporre, ad ogni edizione, la rievocazione di un fatto storico – va da sé, d’epoca medievale - legato al territorio e che permetta di mettere in luce aspetti culturali significativi capaci di valorizzare le vestigia di un passato denso di avvenimenti che ha lasciato tracce importanti.
 
La manifestazione è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Varzi, in collaborazione con la Biblioteca Comunale "Malaspina", l'Associazione ArteMusica, I Verba Volant, la Pro Loco di Varzi e l'Associazione Culturale Varzi Viva, che vogliono pèrò coinvolgere anche cittadini e realtà locali come le scuole e la Parrocchia, al fine di renderli non solo fruitori ma protagonisti e artefici della realizzazione della stessa. Come? Partecipando alla “messa in scena” e rendendo il già suggestivo scenario il più realistico possibile: ciò significa che, oltre ai figuranti (che possono richiedere in prestito gratuito un costume alla Biblioteca di Varzi), gli abitanti del borgo potrebbero intervenire sulle proprie abitazioni, illuminandole esternamente con torce o quant’altro, rendendole così simili a quelle dell’epoca.

Il tema di quest’anno sarà “Stregoneria e Inquisizione fra leggenda e realtà (et sicut advenit in tempora obscura)” e insieme alla rievocazione di alcune costanti della vita medievale legate allo spazio che avevano il soprannaturale, la superstizione e la lotta che l’Inquisizione sferrò contro questi aspetti considerati demoniaci, contempla anche un’interessante convegno e alcuni spettacoli tematici come “Giuochi de destrezza et disfida”, ovvero una dimostrazione delle antiche abitudini cavalleresche con una serie di strepitosi esercizi equestri(ore 18.00 al Parco della Villa Leveratto Mangini, con il Gruppo Cavalieri Medievali di Varzi) o “Et sicut advenit”, una ricostruzione immaginaria, ma fedele alla documentazione storica, di un processo alle streghe a cura de I Verba Volant di ArteMusica o ancora “La leggenda di Lilith” uno spettacolo della Compagnia Ordo Temporis incentrato sulla prima moglie di Adamo, non volendo obbedire agli ordini del marito, se ne andò per creare una stirpe di esseri metà uomini e metà demoni (entrambi in P.zza del Municipio, rispettivamente alle 21.15 e 22.15).
 
Lungo le vie del borgo - a cura del Sestiere Castellare e altri espositori - saranno allestite bancarelle che riproporranno attività artigianali e corporative dell’epoca in grado di comporre un vero e proprio mercato medievale. All'interno di questa ambientazione si potranno trovare banchi didattici illustranti gli usi e costumi del XIV sec. la musica, la medicina, l'arte tintoria e la cosmesi ed i vari personaggi delle botteghe ricostruite, tra cui il candelatore, il cuoco, il ceramista, il cartaio, lo scalpellino, il mosaicista, il costore, il granaiolo, il mercante e l'alluminatore.
All'interno del mercato sarà possibile acquistare oggetti di uso quotidiano nel Medioevo, nonché dolci e bevande preparati secondo le ricette dell'epoca, ma anche prodotti di gastronomia locale.
Tra le novità la rievocazione di alcune corporazioni fiorentine dell’epoca comunale: vere e proprie ambientazioni di botteghe e luoghi dell’epoca che illustreranno l’Arte della Seta, i Medici e gli Speziali e le Corporazione dei Fornai e Vinattieri.

Il fenomeno della stregoneria e l’Inquisizione nel pavese” è, infine, il convegno, ospitato al Castello di Oramala e destinato a un auditorio non specialista, ma sicuramente appassionato del genere.
Gli studiosi presenti metteranno in luce uno degli aspetti più oscuri della storia, legati in vario modo all’esercizio del potere, sia spirituale che temporale, soffermandosi su elementi riguardanti storia locale del periodo, con particolare riferimento alla vita quotidiana, allo spazio riservato al soprannaturale pagano e alle sue manifestazioni, legate per esempio alla cura delle malattie, alla liberazione dal malocchio o alle "fatture". Sarà illustrato il fenomeno della stregoneria e l’azione dell’Inquisizione nel più ampio territorio Pavese, mentre a livello locale si indagheranno i rapporti fra il potere politico e il potere religioso proprio nell’ambito della lotta alle eresie. Non ultimo per importanza, lo spazio dedicato ai “Manuali” destinati agli Inquisitori, come il Manuale dell’Inquisitore di Nicolas Eymerich o celeberrimo Malleus Maleficarum, che apporta agli insegnamenti del suo predecessore innovazioni e aggiustamenti.
 
 Informazioni 
Dove: Varzi e Oramala
Quando: sabato 28 giugno 2008, alle 15.00 il convegno, dalle 16.30 in poi la manifestazione
Per informazioni: tel. 0383/52003 - 53532 (c/o Comune di Varzi) oppure 338/2525621 (Pro Loco), tel. 0383/545214 (Biblioteca - lunedì, martedì, giovedì, venerdì 15.00- 18.00 per i costumi);
 

La Redazione

Pavia, 20/06/2008 (6810)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool