Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 18 marzo 2019 (284) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» Diamo i numeri
» Raoul Iacometti. Alcuni di noi
» La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
» P.A.T. – Pavia Art Talent
» Mater - Parole e immagini sulla maternità
» Mostra dei Plumcake
» Ci siamo! Sguardi sull'identità giovanile
» "Hors d'Oeuvre"Assaggi di opere ed artisti dalla Permanente di Milano
» Uliano Lucas. La vita e nient'altro
» L’eccezione del blu/ frammenti di William Xerra
» Mino Milani: una città, la guerra, la giovinezza

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Mario Giordano presenta il libro "L'Italia non è più italiana"
» I grandi misteri della Fisica al Collegio Borromeo
» Incontro con Paolo Rumiz
» Pavia in poesia 2019
» L'estetica del vero
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» PaviArt - Settima edizione
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L’origine dell’uomo secondo Edoardo Boncinelli - RINVIATO
» Non erano eroi ma giornalisti. La libertà di informare oggi
» Pi Greco Day 2019
» L'energia dei segni e dei sogni
» Scrivere Storie
» Sudario Brando: Live painting
» Festival del Dialogo tra Uomini e Donne
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 6750 del 4 giugno 2008 (1909) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Millefiori a Rivanazzano
Millefiori a Rivanazzano
L’attenzione dell’uomo per le piante officinali e la loro rappresentazione ha origini lontanissime: lo scopo era il riconoscimento delle varie specie aventi proprietà medicamentose e la diffusione delle conoscenze erboristiche.
 
Nel 1500 un grande impulso alla pittura botanica venne dagli Orti Botanici Universitari e dall’introduzione di nuove specie provenienti dal Nuovo Mondo. Margaret Mee (1909-1988) fu la prima artista esploratrice che con le sue rappresentazioni appassionanti sulle specie a rischio di estinzione, allertò il mondo sul pericolo della distruzione della foresta amazzonica.
 
Oggi gli artisti botanici cercano di trasmettere agli altri le emozioni che provano davanti ad un fiore o ad un “miracolo” della natura…
A questo proposito la Civica Biblioteca di Rivanazzano inaugura domenica una mostra di pittura botanica.
  
L’esposizione artistica, intitolata “Millefiori a Rivanazzano”, contempla acquerelli botanici realizza da: Gilda Brosio, Teresa Colla, Fulvia Conte Sales, Cristina D’Alessio, Maria Gabriella Orini, Lidia Vanzetti e Daniela Passuello.
Quest’ultima, residente a Rivanazzano, lo scorso anno è stata insignita di un importante riconoscimento alla Mostra Internazionale di Pittura Botanica svoltasi al Royal Horticultural Society Flower Shows di Londra.
 
 Informazioni 
Dove: Sala Manifestazioni “Aldo Borgomaneri”
Quando: da domenica 8 (inaugurazione alle 16.30) a domenica 15 giugno 2008, nei seguenti orari: festivo/feriale dalle 16.00 alle 19.30
 
 
Pavia, 04/06/2008 (6750)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool