Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 23 luglio 2019 (332) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Open Day al Vittadini
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 6643 del 8 maggio 2008 (1740) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Concerti di maggio
Concerti di maggio
Maggio è l’ultimo mese di programmazione completa dei locali; poi, a giugno, cominciano le chiusure e così adesso si “sparano le ultime cartucce”.
 
Venerdì possiamo scegliere tra il concerto delle Jains (duo femminile canadese prodotto da Rob Ellis – produttore di P.J. Harvey, Placebo ecc. –) e il redivivo Tonino Carotone, un personaggio già "culto" il cui nome d'arte è un omaggio a Renato Carosone che stima prima di ogni altro. Anche membro dei Radiobemba, dell'amico Manu Chao, che lo chiama "Maestro". Tonino Carotone, pseudonimo di Antonio de la Cuesta, arriva in Italia la prima volta nel 1995 con altri disertori renitenti alla leva spagnola. Risiede in Spagna, a Barcellona, dove è possibile incontrarlo nei bar bevendo e chiacchierando con la gente.
Nel 2000 ha trovato il successo in Italia con il brano Me cago en el amor presente nel disco Mondo difficile. Nel 2003 è tornato a far parlare di se con l'album "Senza Ritorno". Successivamente ha partecipato, comparendo in due canzoni, al disco "Malacabeza", del gruppo bergamasco degli Arpioni (2005). Nel 2006, insieme allo scrittore Federico Traversa, ha scritto il libro "Il Maestro dell'Ora Brava".
Gli Arpioni (il gruppo che lo accompagna in concerto) sono un collettivo musicale ska composto, tra musicisti e staff, da più di dieci elementi, nato nel 1990 a Bergamo.
 
Come terza variante abbiamo l’Ortosonico che offre un concerto di Cesare Basile.
La sua carriera discografica parte da Catania per arrivare a Milano, passando per Roma e Berlino. Incide il suo primo lavoro da solista intitolato La pelle e poi Stereoscope. Closet Meraviglia, sancisce la definitiva svolta verso la canzone d'autore. Per questo lavoro Basile si è avvalso della collaborazione di Hugo Race (Nick Cave - True Spirit) per la direzione artistica e di John Bonnar (Dead Can Dance) per gli arrangiamenti delle orchestrazioni. L'album successivo Gran Calavera Elettrica, vede Cesare Basile affiancato dalla sua band di sempre e da John Parish (produttore fra gli altri di P.J. Harvey, Sparklehorse, Giant Sand, Tracy Chapman, Eels, Goldfrapp) in cabina di regia. Il rapporto tra Cesare Basile e John Parish è proseguito in un naturale percorso, anche attraverso l'ultimo e bellissimo album di Nada prodotto a quattro mani da Basile e Parish. Alternandosi tra appuntamenti live ed alcune produzioni (The Jains, Songs For Ulan), Cesare Basile pubblica Hellequin Song, l’album uscito su etichetta Mescal nel gennaio 2006. Alla fine del 2007 realizza il nuovo album intitolato "Storia di Caino".
 
Sabato l’alternativa è tra la Merqury Band (con il loro tributo ai Queen), Tricarico (che presenta il nuovo album al Fillmore) ed Ezio Guaitamacchi e le sue storie.
Per questa puntata di Rock Files gli ospiti speciali sono Folco Orselli, cantautore e bluesman meneghino, e Boris Savoldelli, crooner, virtuoso della voce, degli "effetti speciali sonori". E come sempre ci saranno anche Brunella Boschetti, Sonia Erbetta e il pittore Carlo Montana.
 
E arriviamo così a Domenica ed al concerto di Ron, che offrirà in anteprima alla "sua" Garlasco i brani del nuovo disco.
Il cantautore sarà in concerto in piazza della Repubblica, per raccogliere fondi per i lavori di costruzione dell'oratorio “San Giovanni Bosco” di via Asilo.
Il nuovo album, "Quando sarò capace di amare", nei negozi da venerdì, contiene brani scritti con Mogol, Lucio Dalla, Alex Britti, Neffa e Renzo Zenobi.
 
E questo è tutto (e non è poco). Buon fine settimana.
 
 Informazioni 
Quando: venerdì 9 maggio 2008
Tonino Carotone & Arpioni
Dove: Thunder Road – Codevilla (ore 21.00)
The Jains - Il Fuoco Cammina Con Me
Dove: Spaziomusica - Pavia
Cesare Basile
Dove: Ortosonico -Giussago
 
Quando: sabato 10 maggio,
Merqury Band - Tributo ai Queen
Dove: Thunder Road - Codevilla (ore 23.30)
Rock Files - La Storia del Rock di Ezio Guaitamacchi
Dove: Spaziomusica - Pavia
Tricarico
Dove: Fillmore - Cortemaggiore (PC)
 
Quando: domenica 11 maggio, ore 22.00
Ron
Dove: Piazza della Repubblica - Garlasco
 

Furio Sollazzi

Pavia, 08/05/2008 (6643)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool