Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 settembre 2019 (332) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» PaviaPhone: le uscite di marzo
» Natale Pavese in Musica
» La Follia sale in cattedra
» Il lupo a Pavia
» Nati con la Cultura
» GustArti: si scelgono i giovani artisti
» Pavia vive Expo
» Salviamo gli Angeli
» Cast - Collezioni d’Arte Scultorea del Territorio
» Cantieri d’Autunno 2013
» Un Fiocco in Azienda
» Nati per leggere a Pavia
» Legalità e codici comunicativi
» La memoria del Po: dalle immagini alle storie
» Perle d’Oltrepò
» Luoghi (comuni) d’Oltrepò
» Teatro e Cinema Europei s’incontrano a Pavia
» Luoghi (comuni) d'Oltrepò
» SH.A.R.P.
» Toccare e non guardare

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
» GamePV
» #quandocaddelatorrecivica
» Cities for Life 2018 - Città per la Vita, Città Contro la Pena di Morte
» IV Marcia dei diritti dei bambini e dei ragazzi
» Mercatino del Ri-Uso
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 6605 del 28 aprile 2008 (2082) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Progetto “Vent’anni”
Progetto “Vent’anni”

20 anni: ieri, oggi, domani” rappresenta il momento finale di un progetto sul dialogo intergenerazionale realizzato dall’associazione Auser comprensoriale di Pavia nell’ambito delle manifestazioni del Festival dei Diritti per festeggiare il decennale del Centro Servizi Volontariato di Pavia e che ha visto la partecipazione di tre generazioni che si sono confrontate in un laboratorio teatrale sul tema dei vent’anni.

Il progetto parte dalla constatazione che vent’anni sono un’età significativa, l’età in cui generalmente la scuola finisce e con essa se ne va l’adolescenza e iniziano le responsabilità. Ma come sono i ventenni di oggi? Che cosa sognano, che cosa sperano? E com’erano i ventenni di ieri, cosa è rimasto dei loro sogni? E i bambini di oggi, come si immaginano i ventenni di domani?
 
Il laboratorio, condotto dall’attore Francesco Mastandrea e dalla scrittrice Kaha Aden, ha coinvolto la classe quinta B della scuola elementare Vallone, la quinta AO ad indirizzo Tecnico dei servizi sociali dell’istituto professionale Cossa e alcuni adulti impegnati nel volontariato, in un percorso di riflessioni sul tema “Vent’anni” e di incontri di reciproca conoscenza, con lo scopo di valorizzare lo scambio esperienziale e valoriale dei vissuti in un’ottica di arricchimento reciproco e di dialogo intergenerazionale.
 
In particolare, il progetto ha puntato a stimolare tramite l’attività teatrale il confronto e il dialogo intergenerazionale e fra culture diverse, nella convinzione che proprio il teatro possa rappresentare un fondamentale momento di incontro, a livello di linguaggio e di contenuto, fra le differenti componenti che costituiscono la società odierna.
 
Lo spettacolo del 29 aprile, che si terrà alle ore 15 presso il Salone del III Millennio della Casa del Giovane, in via Lomonaco, 43 a Pavia, costituisce il momento finale di questo intenso percorso e vedrà sul palcoscenico le tre generazioni coinvolte da Auser nel corso del progetto. Tutta la cittadinanza è invitata.
 
 Informazioni 
 

Comunicato Stampa

Pavia, 28/04/2008 (6605)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool