Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 28 settembre 2020 (955) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Crossroads of Europe
» All'origine delle guide turistiche
» La Chiesa di San Lanfranco tra Medioevo e Rinascimento
» Dopo la Brexit, quale futuro per l’Europa
» Il Giubileo del Concilio e di Papa Francesco
» Una serata per il Sì
» Cambiamo per il cambiamento climatico
» Quo Lux Ducit
» Operare nell’emergenza Ebola
» I Giovedì del Collegio Cairoli
» La Ricerca della Felicità
» Mario Pavan, 40 anni di studi e ricerche in giro per il mondo.
» Babilonia: archeologia e mito
» Tutti i segreti dell’energia elettrica
» Abitare nell'antichità: forme e modelli
» Charles Dickens e la trascrizione del parlato
» Dalle mummie a Caravaggio
» Arte e guerra
» Donne e Pubblicità
» Leggere il pensiero non è più fantascienza

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 6406 del 28 febbraio 2008 (3167) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Scoperte archeologiche pavesi
Scoperte archeologiche pavesi
I mosaici romanici della chiesa di S. Teodoro e quelli del Duomo, che sono stati anche oggetto di restauro e di musealizzazione in situ sono al centro della conferenza che Rosanina Invernizzi, della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, terrà lunedì sera in Aula del 400.
 
La conferenza, organizzata dal Dipartimento di Chimica Generale, con la collaborazione del Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche per la Conservazione dei Beni Culturali (CISRiC) dell’Università di Pavia, si inserisce nel programma “La scienza e la difesa del patrimonio artistico”.
 
Al centro dell’incontro, una riflessione sui lavori di restauro e ristrutturazione delle chiese: “Si tratta di interventi – spiega il prof. Maurizio Licchelli – che richiedono talvolta lavori di scavo, ad esempio per la sostituzione dei pavimenti, per consentire la deumidificazione o per installare impianti di riscaldamento. Questi lavori svolti sotto il controllo della Soprintendenza per i Beni Archeologici permettono talora delle importanti scoperte”.
 
Tra i rinvenimenti più interessanti degli ultimi anni nella città di Pavia va certamente segnalato il pavimento musivo policromo in S. Teodoro, emerso nel 1998 nel corso dei lavori per l’impianto di riscaldamento, restaurato nel 2006 e recentemente presentato al pubblico, dopo i lavori di allestimento.
Esso si compone di riquadri in cui appaiono figure allegoriche o animali fantastici, di raffinata fattura, all’interno di una cornice a motivi geometrici. Dal punto di vista iconografico e stilistico le raffigurazioni trovano confronti stretti in altri mosaici pavesi dell’epoca (metà del XII secolo), asportati da chiese distrutte ed esposti ai Musei Civici: ricordiamo i mosaici da S. Invenzio, da S. Maria alle Stuoie e da S. Maria del Popolo. Forti analogie si riscontrano anche con altri mosaici dell’Italia settentrionale, come quelli di Bobbio e di Cremona.
 
Recentemente il panorama dei mosaici pavesi si è arricchito di altre testimonianze. I lavori per la creazione del Museo del Duomo hanno permesso di mettere in luce, nel 2004-2005, altri frammenti del pavimento musivo che decorava la chiesa di S. Maria del Popolo: tale pavimento già rinvenuto nell’Ottocento e agli inizi del Novecento era stato staccato e ricostruito ai Musei Civici.
I frammenti portati alla luce in questa occasione presentano ancora figure allegoriche animali e decorazioni geometriche e floreali. Gli stessi sono stati staccati e, dopo il restauro, ricollocati su pannelli (in prossimità del punto di ritrovamento) lungo il “percorso archeologico” situato all’interno del museo (di prossima apertura), che illustra le varie fasi di costruzione della cattedrale.
 
 Informazioni 
Dove: Aula del '400, piazza Leonardo da Vinci - Pavia
Quando: lunedì 3 marzo 2008, ore 21.00
 

Comunicato Stampa

Pavia, 28/02/2008 (6406)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool