Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 21 febbraio 2018 (613) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» PaviaPhone: le uscite di gennaio
» Carsharing per studenti
» Un esploratore pavese in Africa
» Showcase a Milano per gli Ultima
» Il ritorno dell’Uomo Ragno
» “Wanna Be Startin’ Somethin’ - Michael Jackson Revisited”
» Governance, Controllo e Revisione
» I dischi di Natale 2010
» Ecco la nuova residenza universitaria biomedica
» Università Digitale
» New Generation
» Apre il Museo del Po
» Studiare di sera
» Radio Campus: in onda!
» Siglate nuove convenzioni con imprese mantovane
» Da venerdì c'è acquasumARTE
» Nuova mensa al Cravino
» Apre Spazio Matricole 2007
» In arrivo il generatore a vento
» Una storia da scrivere

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» 1^ Fiera del disco
» Siamo sulla stessa barca
» I regali di Natale
» Silvia canta il Musical
» La bellezza del Silenzio
» Una sola musica per Pavia e Russia
» E pensare che c'erano Gaber e Jannacci...
» Sotto le stelle, 23^ edizione
» Festa dl Ticino 2017: ANNULLATA DATA 9/09/17
» Ascoltare le immagini
» Nek - Unici Tour
» Concerto del Quartetto Genovese
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Festival Borghi&Valli 2017
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 6304 del 31 gennaio 2008 (1968) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Nuove uscite musicali
la copertina del cd

Il catalogo dell'etichetta pavese, specializzata soprattutto nel dare visibilità ad artisti della nostra provincia, si sta allargando sempre più (Ultrasound) . Le ultime due uscite sono dedicate alla chitarra, in due accezioni diametralmente opposte: dal flamenco e la musica sudamericana all’hard rock.

E proprio dal rock partiamo, prendendo in esame il disco di Fabrizio FanariRock'n'Roll”.
Album d'esordio di Fabrizio Fanari, caratterizzato da sonorità tipiche dell' hard rock degli anni ottanta / novanta. In questo progetto si nota come Fabrizio sia stato influenzato da diversi chitarristi tra i quali: Steve Vai, Joe Satriani, Paul Gilbert ed Eddie Van Hallen.
 
Con lui ci sono Giacomo Lampugnani (Basso), Luigi Scuri (batteria) e Andrea Manuelli (organo Hammond)
Fanari ha iniziato a suonare la chitarra a 12 anni; dopo qualche anno da autodidatta incomincia a frequentare diverse scuole di musica di Pavia tra cui la "Live" sotto la guida di Fabio Casali e poi ha conseguito (sotto la guida di Luca Colombo e Bebo Ferra) due diplomi presso il C.P.M. di Milano. Si è esibito con diverse cover band ("Bersaglio Mobile" e "After Ego") nei vari locali del nord italia. Collabora con Yle cantante milanese prodotta da Marco Guarnerio (Max Pezzali,Vibrazioni) e insegna in diverse scuole di musica tra cui il C.D.M. a Pavia e presso la Scuola Civica di Voghera.
 
Il disco è esclusivamente strumentale, ben suonato, ben inciso ma, ad onor del vero, ha senso se lo si prende come una sorta di demo per illustrare le capacità tecniche di questo chitarrista.
 
Il secondo titolo è Harmonic Guitar Essence, e vede protagonisti Massimiliano Alloisio e Nino Ballerini.
 
Il duo che per diversi anni ha attinto dalle sonorità di Chick Corea, Reinhardt, Azevedo, Jobim, Villalobos, Baden. Powell, Paco De Lucia, Al Di Meola, Frank Gambale, ha appena realizzato il suo primo lavoro discografico.
Nell'omonimo disco, il duo Harmonic Guitar Essence propone musiche d'ispirazione ispanica, latino americana, gipsy, classica e fusion, con propri arrangiamenti, composizioni e interpretazioni. I brani del cd comprendono sia composizioni originali che rivisitazioni di celebri standard come Autumn Leaves o Tico Tico. Non manca una parentesi dedicata all'Argentina con interpretazioni di Libertango e Oblivion di Astor Piazzola. Altro celebre brano arrangiato per due chitarre è il Preludio II BWV 847 di J. S: Bach. Tra le composizioni originali figurano due rumbe gitane: Hijitas (Alloisio) e Shira (Ballerini); Il brano di apertura Harmonic Guitar Essence, scritto da Alloisio e Ballerini, rappresenta la sintesi di un percorso musicale durato cinque anni.
 
Il disco è decisamente godibile, vario, e indiscutibilmente ben suonato e “vissuto” emozionalmente.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 31/01/2008 (6304)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool