Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 23 maggio 2017 (642) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» PaviaPhone - Aprile
» Le nuove uscite del nuovo anno
» Concorso Lirico Internazionale “Teatro Besostri”
» Montalto Pavese come Buenos Aires
» Borghi&Valli: anteprime di giugno
» La musica rinascimentale e la musica barocca
» Roberto Durkovic: Oltre il ponte
» Oh questa è bella!
» Rock Valley Festival
» Hildesheim e Pavia gemellati in musica
» "Un Anno Incantato"
» La musica barocca di Vox Organi
» Guido Bolzoni: Happening
» Silvio canta Negroni
» “I Tesori di Orfeo”, IV edizione
» Dai classici a Gershwin
» Viaggi è Gospel!
» Piccola Camerata a Stradella
» Chamber Trio a Mortara on Stage
» Carlo Zardo on stage…

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Pianoforte vuoto: provando Beethoven
» Vivere alla Grande
» Nonqui
» Robin Hood
» Una giuria di sole donne
» Marea
» L’Affare Vivaldi
» Il ratto dal serraglio per i bambini
» Giuseppe il Misericordioso
» Moda mia, anteprima all'Odeon
» The foam circus
» Mei perdla che truvola
» Perepepé: Veronica Sbergia e Max de Bernardi
» Le Voci di domani
» Tango Incanto
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 6275 del 23 gennaio 2008 (2061) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sinfonie … al TeSS
Sinfonie … al TeSS

Il Teatro Sociale di Stradella  accoglierà l’Orchestra da camera “Milano Classica”, che, per l’occasione  si presenta con un repertorio che intende ripercorrere i tratti salienti del genere classico per eccellenza, la sinfonia.

Da Haydn, riconosciuto come “inventore” della forma sinfonica a Cimarosa, tra i massimi esponenti del classicismo italiano, fino a Mozart: la sua Sinfonia n°40, presentata a Stradella, segna il punto di non ritorno della stagione classicista, anticipando quei temi che saranno propri del romanticismo di Beethoven e Schubert.

La serata è aperta dalla sinfonia che Domenico Cimarosa scrisse come ouverture per l’opera buffa “Le astuzie femminili”, rappresentata per la prima volta a Napoli il 26 agosto 1794. Si tratta di un brano sicuramente particolare: tema ricorrente è una coinvolgente melodia russa, che l’artista ebbe modo di conoscere e fare propria nel corso del suo soggiorno presso la corte della zarina Caterina II, dove per oltre sei anni vestì il ruolo di maestro di cappella.

A seguire “La Poule”, una delle sei Sinfonie parigine che Franz Joseph Haydn scrisse su commissione per il Concert de la Loge Olympique di Parigi, e che furono eseguite la prima volta nel 1787. Benché scrivesse a Vienna e non conoscesse affatto il pubblico cui erano destinate le opere, Haydn dimostra un’incredibile sagacia compositiva: la brillantezza e l’eleganza delle partiture sanno davvero trasportare l’ascoltatore in una passeggiata lungo gli affascinanti e colorati boulevard parigini.
In chiusura la “Milano Classica” propone la Sinfonia n°40 in sol min. di Wolfgang Amadeus Mozart, che insieme alla celebre “Jupiter” chiude di fatto l’esperienza del genio austriaco nel campo della composizione sinfonica. L’opera, dietro l’apparente semplicità, nasconde – soprattutto nel minuetto – quei semi di malinconia e dramma introspettivo che saranno la scintilla per il deflagrare del romanticismo beethoveniano.
 

L'Orchestra da Camera Milano Classica nasce nel 1993 per iniziativa di un gruppo di professionisti maturati all'interno della storica realtà milanese dell'Angelicum. Da allora l'Orchestra è titolare di una stagione concertistica di altissimo livello, ospitata ogni anno nella prestigiosa cornice della Palazzina Liberty di Milano; numerosi sono poi gli appuntamenti per esibizioni in tutta la Lombardia, come pure le puntate in Italia e all'estero. La Milano Classica ha partecipato a prestigiosi festival europei (Ankara, Lubiana, Feldkirch) e ha suonato anche in Svizzera, Belgio, Austria e Stati Uniti.

Massimiliano Caldi è il direttore principale dell'Orchestra da Camera Milano Classica dal 1998. Vanta collaborazioni con altre prestigiose formazioni del nostro paese, dall'Orchestra del Teatro Regio di Torino all'Orchestra "Fondazione Arena di Verona", fino all'Orchestra dei Pomeriggi Musicali. Si è esibito nelle più prestigiose sale di Vienna, Linz, San Pietroburgo, Amsterdam, Bonn, Francoforte; dal 2006 è direttore artistico e musicale dell'Orchestra da Camera Salesiana di Katowice (Polonia). Nel 2001 ha preso parte alla nona edizione del concerto "Natale in Vaticano", allestita presso l'Aula "Paolo VI" in Roma.

 

 
 Informazioni 
Quando: sabato 26 gennaio, ore 21.00
Dove: TeSS – Teatro Sociale di Stradella
Ingresso:   15 – 6 euro
Info: 0385/240121

 

Comunicato Stampa

Pavia, 23/01/2008 (6275)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti