Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 18 novembre 2018 (521) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia
» Nei Luoghi Elettroacustici
» God’s Angels in concerto
» Ultime Notti Acustiche
» Latin jazz a Romagnese
» Statuto in concerto
» Sugarpie & The Candymen
» For those I never knew
» Tim Grimm e The turning point

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Se il tempo fosse un gambero?
» Spirito di Copenaghen
» Ogni volta che si racconta una storia
» Mistero Buffo
» Il mantello di Don Giovanni
» Una cesa, un pivion e du Malnat
» Insieme per la cattedrale
» Ibridazioni sul Mito di Frankenstein
» Terra Pavese
» l'EX|ART Film Festival
» Cinema Odeon. Si riparte
» Il Personaggio
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Bach alla Festa della Musica....
» Video Slam: gara di sequel
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 6272 del 23 gennaio 2008 (1565) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Concerto per il nuovo anno
Concerto per il nuovo anno

Come è ormai consuetudine le feste natalizie borgarellesi si chiudono con il concerto che l’Amministrazione di Borgarello suole organizzare ed offrire alla cittadinanza per augurare un felice anno appena iniziato.

Per questo nuovo anno, proseguendo nell’itinerario di valorizzazione della  realtà locale, si è pensato ad un programma concertistico che potesse unire le sonorità antiche con quelle contemporanee: con don Matteo, il parroco della comunità , si è quindi  elaborato un concerto sia con brani del Canone della B.V. Maria e tradizionali, tutti comunque tradotti, trascritti e rielaborati, sia suoi personali.
 
Tra i tre gruppi di brani musicali sono stati inseriti tre stupendi mottetti, per tre voci soprane e d’esecuzione estremamente difficoltosa, di Giovan Battista Lulli, fiorentino di nascita e francese d’adozione, massimo esponente della musica barocca europea del ‘600.
 
Gli interpreti sono i “Laetitia Domini” di don Matteo e tre virtuosi soprani giapponesi, accompagnati alla tastiera da una delicatissima e sapiente organista, pur’essa giapponese.
 

Akiko Kikuchi: È nata in Giappone e si è laureata in musicologia presso l'Università statale Gakugei di Tokyo nel 1998, si è poi laureata in Canto all'Università di Nihon di Tokyo nel 2003. Ha seguito alcuni corsi estivi di canto a Tokyo, Vienna e Gijón. È direttore del coro e organista presso la parrocchia del Preziosissimo Sangue di Milano. Insegna canto nella scuola di musica "Accademia Ambrosiana".

Naoko Kaketa: È nata in Giappone e si è diplomata nel 2007 in Francia con il massimo dei voti e la lode presso il Département de musique ancienne du Conservatoire National de la Région de Paris. Collabora con il "Bach Collegium of Japan". Dal 2007 vive a Milano.

Noriko Takano: È nata in Giappone e si laurea presso l'Università di Belle Arti e Musica di Tokyo nel 2000. Prende parte a numerose produzioni operistiche, tra cui spiccano il Don Giovanni di W.A. Mozart diretto dal maestro Seiji Ozawa, e la collaborazione con l'"Orchestra Filarmonica Neo-Giappone" diretta da Cyousei Komatsu. Nel 2005, in qualità si solista, ha recitato al Teatro "La Fenice" di Venezia con il tenore Max Casotti ed il quintetto Wolf-Ferrari.

Tomoko Matsuoka: È nata a Tokyo. Ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali importanti come l'"International Early Music Contest" a Yamanashi in Giappone (2003), il "Concorso Internazionale di Musica Antica" a Brugge (Bruges) in Belgio (2007), il Concorso Nazionale di Clavicembalo "Gianni Gambi" a Pesaro (2007). Nel 2007 ha lavorato come assistente tecnico e musicale alla registrazione di clavicembalo originale presso il Museo d'Arte e di Storia di Neuchatel in Svizzera.

Matteo Zambuto e il coro "Laetitia Domini": Sacerdote eclettico, cantautore, musicista, docente e opinionista. La sua produzione musicale spazia dal pop al rock. Ha pubblicato sette album di musica cristiana e ha collaborato in almeno 25 album di autori vari. Numerosi sono i concerti che ha tenuto in Italia, da Trento ad Agrigento, in Svizzera, nell'America Latina e negli USA. I "Laetitia Domini" condividono con don Matteo Zambuto la passione per la musica e la gioia della testimonianza.

 
 Informazioni 
Quando: sabato 26 gennaio, ore 21.00
Dove: Parrocchia di S. Martino Vescovo, Borgarello

 
 
Pavia, 23/01/2008 (6272)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool