Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 17 ottobre 2019 (286) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 6128 del 27 novembre 2007 (1880) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Lectio magistralis semiseria
Lectio magistralis semiseria
I due punti, oltre a essere “il più sexy tra i segni di interpunzione”, sono un “segno geografico”, scrive Severgnini nel suo ultimo libro L’italiano - Lezioni semiserie (Rizzoli 2007): allargano l’orizzonte.
 
Beppe Severgnini torna dopo sei anni al Collegio Nuovo, sempre ad aprire nuovi orizzonti, ora come allora, quando raccontava le buone ragioni per andare all'estero e le altrettanto buone ragioni per tornare.
 
Nel suo nomadismo professionale, Severgnini ha incontrato molti “Italians” collegiali. Ora, grazie all’iniziativa degli Alumni IUSS, che con lui hanno voluto festeggiare il decennale dell’Istituto Universitario di Studi Superiori, ha trovato un’altra buona ragione per tornare a Pavia, nella cui Università è stato anche proclamato “Laureato dell’Anno” (1998) e dove ha tenuto un corso IUSS
(2002).
 
Torna il prossimo giovedì sera, con un obiettivo ottimista: riabilitare l’italiano, anche al prezzo di denunciare un’Italia esclamativa e di sottoporre i lettori a qualche sadomasoquiz! Costi quel che costi, non mancherà il beneficio (anche didattico) dell’ironia: dalla “pop art” del Trap, sportivo imperfetto linguista, allo “straordinario” Montezemolo il divertimento è assicurato. Frase fatta, e vera.
 
Beppe Severgnini è uno dei giornalisti più noti, in Italia e all’estero (persino incoronato Officer of the British Empire nel 2001, oltre che European Journalist of the Year nel 2004). Scrive per il “Corriere della Sera” e conduce “Italians” (www.corriere.it/severgnini), il più frequentato forum on-line del giornalismo italiano. Appassionato di calcio e tifoso dell’Inter, cui ha dedicato due libri, scrive per la “Gazzetta dello Sport” dal 2001.
Tra i suoi best-seller, pubblicati da Rizzoli: “Inglesi” (1990), “L'inglese. Lezioni semiserie” (1992), “Italiani con valigia” (1993), “Un italiano in America” (1995, con un post-scriptum del 2001), l'autobiografia “Italiani si diventa” (1998) e “La testa degli italiani” (2005) diventato “New York Times Bestseller” nel 2006 e tradotto in sette lingue.
È stato corrispondente a Londra per "il Giornale" di Montanelli; inviato in Europa Orientale, Russia e Cina a cavallo degli anni ‘90; distaccato presso “The Economist” a Londra, oltre che corrispondente a Washington D.C. per "la Voce".
Severgnini ha raccolto il suo lavoro giornalistico in una trilogia di manuali, con protagonisti l’“imperfetto viaggiatore” e l’“imperfetto sportivo”, oltre all’“uomo domestico”.
Ha condotto diverse trasmissioni televisive su RaiTre e Sky TG24 e Sky Sport. In Gran Bretagna ha lavorato per Bbc, Itv e Channel 4; negli USA ha contribuito, tra l’altro, a “Nightline” (Abc) e “Today Show” (Nbc).
Nato a Crema nel 1956, dove ha studiato fino alla maturità classica, si è laureato in diritto internazionale a Pavia. Ha insegnato a Middlebury College, Vermont e, oltre che allo IUSS di Pavia, nelle università di Milano-Bocconi e Parma. E non solo.
 
 Informazioni 
Dove: Collegio Nuovo, via Abbiategrasso, 404 - Pavia
Quando: giovedì 6 dicembre 2007, ore 21.00
 

Comunicato Stampa

Pavia, 27/11/2007 (6128)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool