Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 16 dicembre 2019 (213) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 6007 del 18 ottobre 2007 (1720) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Campé e Conkers a Mede
Campé e Conkers a Mede
Per ricordare un mestiere dalle antiche origini e rendere omaggio a un uomo del paese, recentemente scomparso, che lo svolgeva: ecco perché la Pro Loco di Mede ha ideato la “1^ Festa del Campé”.
 
Il “camparo”, detto dialettalmente “campé”, è un personaggio tipico e fondamentale delle campagne lomelline. Traducibile come “guardiano dei campi/delle acque”, il camparo è colui che governa le acque delle risaie, regolandone il deflusso per mantenere costante il livello nelle varie zone coltivate.
Dal mese di aprile, con le prime semine del riso – spiegano gli organizzatori – il camparo segue costantemente i livelli della acque, dal grande canale sino al piccolo appezzamento, tutti i giorni senza sosta sino a fine agosto quando le risaie vengono asciugate per l’imminente raccolta del riso”.
 
In relazione a questo, per tutta la durata della manifestazione, ovvero nel prossimo fine settimana, sarà allestito, all’interno dei locali della Pro Loco, un Museo delle Acque, grazie al materiale - pannelli illustravi sull’importanza e l’utilizzo delle acque - gentilmente messo a disposizione dall’Associazione Irrigazione Est Sesia.
 
Le iniziative che animeranno le kermesse prenderanno il via sabato sera con una maxi polentata con salcicce, gorgonzola e cacciagione, per poi concludere la nottata in allegria ballando sulla musica del gruppo Albatros.
 
La domenica si aprirà (alle ore 8.30) con la Santa Messa, officiata nella chiesa della frazione Goido, in ricordo del campè Piero Annovazzi.
 
Ad occupare il resto della mattinata sarà una novità nella novità: un mini-torneo di Conkers, antico gioco che, in un perfetto connubio tra natura e divertimento, consente a chiunque e con semplicissimi mezzi, di prendervi parte. È, infatti, sufficiente recuperare una cordicella e un seme dell’albero dell’Ippocastano - una sorta di castagna non commestibile - che in inglese si traduce appunto conker.
La seconda domenica di ottobre ogni anno, e non a caso in Inghilterra - Paese natale del gioco autunnale -, si svolge il Campionato Mondiale di Conkers che, forse ancora poco nota in Italia come pratica sportiva, ha però già una sua associazione di praticanti. E sarà proprio un esperto del Masio Conker Club a mostrare ai medesi le regole del pittoresco gioco, il cui fine ultimo è quello di riuscire a spaccare la castagna dell’avversario.
 
Per il convivio del mezzogiorno la faranno da padrone le “Specialità di Battista”, ovvero: trippa, cui farà seguito il risotto, altro piatto tipico locale, e poi di nuovo salamelle, gorgonzola e torte.
 
Nel pomeriggio con un’originale sfida tra i vari campè, doc ed aspiranti tali, verrà assegnato il trofeo di “Campè dell’anno 2007”. Per rimanere nell’ambito della tradizione, i partecipanti, dotati di assi, sega e chiodi, non dovranno far altro che costruire le assicelle usate come “chiusa” nei canali d’irrigazione.
 
 Informazioni 
Dove: c/o sede Pro Loco, Piazza Costituzione – Mede
Quando: 27 e 28 ottobre 2007
 

Sara Pezzati

Pavia, 18/10/2007 (6007)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool