Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 7 agosto 2020 (927) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vieni ai laboratori civici
» Pavia città amica dei bambini
» Chi sa ridere è padrone del mondo
» Pavia on ice
» Le vie del Gusto
» Pavia d'Estate 2015
» Nuova Caccia ai tesori di Pavia!
» Il Sindaco fuori dal Comune
» Pavia, dove la storia accade
» Bimbi in bici... In sicurezza
» 4° Mercatino Sociale
» Notte rosa, notte gaia
» Pavia ed il "suo" cinema
» Il Castello in festa
» Aperitipico
» Happening pavese!
» XLII Settimana Agostiniana pavese
» 61 Giorni di Maggio Pavese
» Concerto per il Duomo: un successone
» Trekking urbano 2009

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 5938 del 2 ottobre 2007 (1984) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Trekking nel centro storico
Il logo della manifestazione
35 città italiane aderiscono domenica alla IV Giornata Nazionale del Trekking Urbano. Tra queste Pavia, che per la seconda volta partecipa proponendo un giro per la città alla scoperta di alcuni luoghi nascosti.
 
Un passo per volta però, così come andranno affrontati gli itinerari cittadini, affrontiamo l’argomento per chi ancora non lo conoscesse. Il trekking urbano è un nuovo tipo di turismo sostenibile che consente di scoprire i luoghi meno conosciuti delle città d’arte: una disciplina adatta a tutti, uno sport dolce che tonifica cuore, cervello e muscoli, diverte e, soprattutto, rilassa.
 
Il turismo a piedi nasce a Siena nel 2002. Da allora è diventato occasione di ricerca dei luoghi più nascosti e monumenti dimenticati per un numero sempre crescente di città. L’iniziativa ha riscosso, infatti, un enorme successo: il numero dei partecipanti si sta allargando in maniera esponenziale, dai 35.000 aderenti del 2004 siamo passati a 60.000 nel 2005 fino a toccare le 80.000 presenze nel 2006, e chissà che quest’anno i confini non si allarghino ancora di più.
 
Il Trekking Urbano privilegia i panorami, i monumenti meno conosciuti, i luoghi dove avviene la vita quotidiana dei cittadini, decongestionando i centri monumentali e rallentando i passaggi turistici.
Non a caso l’edizione 2007 ha come sottotitolo “La città segreta: quando l’avventura comincia sotto casa”… il che ricorda anche ai residenti che il Trekking Urbano può essere anche un modo per riappropriarsi del luogo in cui si abita.
 
Pavia, con descrizione simile a quella del trekking tradizionale – bandiera verde per il punto di partenza, bandiera rossa per il punto d’arrivo, tempo di percorrenza (2 ore e 30’), lunghezza (3 Km), livello di difficoltà (facile) e un pallino ad indicare ciascuna della tappe – propone un percorso che parte dal Castello visconteo, dimora trecentesca della nobile famiglia Visconti, e prosegue lungo viale Matteotti fino alla basilica di San Pietro in Ciel d’Oro, nota per le sepolture di Sant’Agostino, Severino Boezio e del re longobardo Liutprando.
 
L’itinerario si addentra poi nel centro storico pedonale attraverso Piazza Petrarca su cui affacciano i Giardini Malaspina e l’ottocentesco Stabilimento di Belle Arti, ora biblioteca civica.
Attraverso vicoli dal caratteristico acciottolato, tocca prima la Chiesa di Santa Maria del Carmine, legata alla presenza del francescano Bernardino da Feltre, istitutore dei Monti di Pietà, e passando davanti alla chiesa di San Giovanni Domnarum, fondata dalla principessa longobarda Gundeberga, arriva alla storica Università.
 
Da uno dei suoi cortili più famosi, quello Teresiano, si ammirano le svettanti torri medioevali, simbolo di prestigio delle antiche famiglie pavesi. Percorrendo Strada Nuova, antico cardo della città romana, il percorso attraversa Piazza Vittoria con il suo Broletto, il duecentesco palazzo comunale, e giunge in Piazza del Duomo, con la cattedrale dedicata a San Siro e l’imponente statua del Regisole.
Scendendo lungo via dei Liguri nell’antico quartiere dei pescatori, il tracciato conduce al rinascimentale Palazzetto degli Eustachi ed infine al Ponte Coperto sul Ticino con la cappelletta di San Giovanni Nepomuceno, patrono della “gente di fiume”.
 
 Informazioni 
Dove: ritrovo al Castello Visconteo - Pavia
Quando: domenica 7 ottobre 2007, orario di partenza delle visite guidate: 9.30 e 14.30
Per informazioni: Comune di Pavia, tel. 0382/399424
Web: www.trekkingurbano.info, dove sono riportati i 103 percorsi proposti dalle città nelle quattro edizioni

 
 
Pavia, 02/10/2007 (5938)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool