Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 15 novembre 2019 (244) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 10 per Pavia a Catania!
» Il Demetrio su Amadeus
» La Sella Plicatilis a Magdeburgo
» Adotta un'orchidea!
» Beatles Next Generation: bufala o realtà?
» Oh, questa è bella! (appendice sanremese)
» George Harrison - Living in the material world
» I ragazzi della Via Stendhal
» Una tela del Procaccini a Lungavilla
» Donald & Jen MacNeill e i Lowlands
» La musica in Portogallo
» Cucina ebraica in Lomellina
» Mistero a Pavia
» Musica e auto
» La colomba… Ha fatto l’uovo!
» Musica ceca
» Una giornata a Camillomagus
» Piva piva l'oli d'oliva
» Sodalizio gastronomico...
» CicloPoEtica 2010

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 588 del 22 luglio 2000 (4155) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cioccolato al banco degli imputati
Cioccolato al banco degli imputati

Nutella est omnia divisa in partes tres. Così Roberto Cassini, parafrasando e caricaturando l'incipit del De bello gallico di Cesare, esordisce nel primo capitolo del suo libro interamente dedicato alla Nutella.

Da cioccolata a musa ispiratrice, da superstar dei supermercati a diva del cinema grazie a Nanni Moretti, la cioccolata (anche nella sua forma più cremosa) di strada ne ha fatta, passando di "gola" in "gola" in un tam tam spasmodico degno di abbuffate e tuffi nei mitici barattoli di vetro.

Dalle stalle alle stelle, anzi dagli "scaffali" agli onori per la golosità.

L'Università di Pavia ha processato la divina cioccolata, ponendola al banco degli imputati per un giorno.

Tra goliardia e comicità, scienza e gastronomia, l'ateneo pavese ha giudicato il cioccolato e l'ha "assolto" dai suoi peccati.

Per un'intera giornata Pavia è stata al centro dell'attenzione per questo processo, capace di fare tato audience quanto le indagini nell'aula degli indiziati dell'integerrimo Perry Mason.

Alibi? Basta pensare ai pomeriggi e alle serate trascorse in compagnia della fida tavoletta o del barattolo della Nutella, accompagnata da un cucchiaino in acciaio o da un semplice e rituale "tuffo" dell'indice nella crema corposa di questa droga a base di polvere di cacao e zucchero.

L'ateneo si è dimostrato un sapiente estimatore del cioccolato e ha saputo sfruttare una bizzarra idea per raccogliere l'ovazione di tutti i fans di questo dolce dal sapore inconfondibile.

E se il giudizio sul cioccolato è stato espresso, ora bisogna attendere quello sul salame, il fiore all'occhiello delle tavole imbandite delle nostre province. Forse il salame non vanta una filmografia come quella della cioccolata già processata, ma non mancarano certo gli elementi per una gustosa istruttoria. Basta soltanto attendere la data del prossimo processo.

Niente preoccupazioni: l'imputato è fuori pericolo, a tavola non s'invecchia.

 
 Informazioni 
 

Paola Ciandrini

Pavia, 22/07/2000 (588)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool