Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 settembre 2019 (257) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
» Presentazione inutile
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 5847 del 6 settembre 2007 (3308) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Viaggio al termine del paesaggio
Bianco (smalto su ferro), un'opera di Alessandro Busci
L’edizione 2007 di Pictor in Fabula, evento artistico annuale organizzato dall’Associazione Culturale “il Leone e la Rosa” e curato da Giacomo Maria Prati è giunto ormai alla terza edizione ed inaugura quest’anno in una tripla sede.
 
Il titolo della mostra - Viaggio al termine del paesaggio: le anime in movimento dell’orizzonte immoto - riassume il pensiero del curatore, che intende analizzare il paesaggio nel suo aspetto misterioso, paradossale e filosofico di processo senza fine, laddove l’unico termine del paesaggio è il termine dell’esistenza umana intesa come viaggio.
 
Incentrata sulla pittura, la mostra esplora il tema del paesaggio in tre diverse e prestigiose sedi espositive: S. Maria Gualtieri nel centro di Pavia, il Castello di Belgioioso, che con questa mostra apre al pubblico una parte del Castello recentemente acquisita dal Comune, e il Teatro Civico di Tortona, che ha già ospitato con successo le precedenti edizioni della rassegna.
 
La rassegna presenta sei artisti di rilievo della pittura figurativa contemporanea ed è accompagnata da un unico catalogo che si apre con Scogliera a Sturla, un raro paesaggio non divisionista di Pellizza da Volpedo esposto alla Quadreria della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, che il curatore ha scelto come paradigma storico-culturale della rappresentazione paesaggistica.
 
La mostra conta circa 35 opere per ogni sede con opere che trattano il paesaggio sotto molteplici dimensioni e aspetti: dal paesaggio classico di Alzek Misheff, al paesaggio simbolico di Piero Leddi fino alle opere dedicate alle città e alle industrie di Alessandro Busci, Francesco Lombardo e Piero Mega con uno spazio per il paesaggio visionario interpretato da Narciso Garcia Bonomi.
 
Alcune sculture di Roberto Bricalli accompagnano il percorso nelle tre sedi, mentre al Castello di Belgioioso saranno esposte opere di Mario Frabasile, scomparso grafico milanese, e a Tortona alcuni lavori di Sergio Sorli, maestro della scuola pittorica tortonese.
 
La rassegna vede per la prima volta insieme diverse generazioni di pittori figurativi che si confrontano con un tema impegnativo e “senza tempo”. Tutti gli artisti colgono un aspetto particolare e speciale della visione del paesaggio e lo portano all’estremo.
 
Per questo Prati sceglie di dedicare la copertina del catalogo a Giuseppe Pellizza da Volpedo: perché Pellizza, del quale ricorre quest’anno il centenario dalla morte, portò la rappresentazione del paesaggio al massimo delle possibilità tecnico-artistiche all’interno della corrente divisionista.
 
 Informazioni 
Dove e quando:
S. Maria Gualtieri, Piazza della Vittoria - Pavia
11- 26 settembre 2007, tutti i giorni dalle 16.00 alle 19.00
Ingresso libero

Castello di Belgioioso, viale Dante
22 settembre - 7 ottobre 2007, tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00
Ingresso euro 3.00 (comprendente visita al Castello)

Teatro Civico di Tortona, via Ammiraglio Mirabello, 3
28 settembre - 14 ottobre 2007, tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00
Ingresso libero

Per informazioni:
Giacomo Maria Prati: cell. 335/6453998 - e-mail: giacomomariaprati@libero.it
 
 
Pavia, 06/09/2007 (5847)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool