Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 1 aprile 2020 (957) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Porta la sporta!
» Un Disegno per AGAL in mostra!
» Disegna il calendario Agal 2014!
» SunDAY Soup
» Anno nuovo… nuovi piccoli Amici
» Novità dall'orto botanico e i suoi Amici
» Avventure dietro l’angolo 2010
» 15 anni in Orto
» Le iniziative di LiberaMente
» Tante associazioni sotto l’albero…
» L'anno degli Amici dell'Orto
» Chi ha più paura di andare all'asilo?
» Dalla Svizzera… a remi!
» Un anno in orto
» I regali della Cri Voghera
» Un nuovo anno all'Orto
» Un anno in montagna..
» Er Növsænt... A Vòrs
» 365 giorni in Orto
» Voga alla pavese

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Gli sposi e la Casa
» Festival dei Diritti 2019
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 5828 del 31 agosto 2007 (2048) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ritorno in città
Ritorno in città
Si è concluso nei giorni scorsi il tradizionale soggiorno estivo di circa due settimane organizzato da Anffas Pavia Onlus. Alla vacanza hanno partecipato circa 80 persone, ospitate nella spaziosa e attrezzata struttura di Villa San Celso a Castione della Presolana in alta Val Seriana.
 
E’ stata vera vacanza per tutti: per i 46 disabili e per i circa 40 volontari ed operatori che si sono alternati nei compiti di cura ed assistenza. Sono infatti state organizzate uscite giornaliere e feste serali in un clima sereno e gioioso che ha contagiato tutti i partecipanti, disabili e non.
 
Alle classiche passeggiate si sono alternate le uscite al mercato, al cinema, al circo, al maneggio, le discese sul bob estivo, la gita in barca sul lago, le danze in balera …. insomma tutte quelle attività tipiche delle vacanze che difficilmente si riescono a svolgere durante l’anno. Attività normalmente precluse alle persone disabili, in particolare i disabili intellettivi, che hanno rarissime occasioni di socializzazione.  
 
Al soggiorno hanno partecipato le persone disabili provenienti da tutto il Pavese cui si sono aggiunti i 27 ospiti delle tre comunità alloggio che Anffas Pavia gestisce in città.
Per le famiglie la vacanza ha rappresentato un periodo di sollievo in quanto ad Agosto tutte le strutture chiudono e si trovano a gestire la quotidianità di un figlio disabile. 
 
Ma la vacanza Anffas non sarebbe stata possibile senza la disponibilità dei volontari. Quasi tutti giovani, single o in coppia, di tutte le fasce sociali: operai ed impiegati, imprenditori e professionisti, tutti quanti generosi. In un periodo di svago e divertimento hanno passato Ferragosto con l’Anffas, dedicando il loro tempo, la loro disponibilità a chi ne ha bisogno.
 
La vacanza di un gruppo di persone disabili gravi è anche un impegno organizzativo rilevante che coinvolge tutta la struttura Anffas Pavia. Si pensi solo all’organizzazione del viaggio, degli spostamenti per le varie uscite di persone con difficoltà di movimento, alcuni dei quali in carrozzina. E poi l’infermeria, la distribuzione dei farmaci, la lavanderia e stireria per 80 persone.
 
Anffass Pavia Onlus, presente a Pavia dal 1965, porta i suoi “ragazzi” in vacanza da più di trenta anni. La prima esperienza risale al 1971 a Cavalese, poi fino al 1993 a Marana (VI) in una struttura dei padri agostiniani ed infine dal 1994 a Castione.
 
 Informazioni 
 

Comunicato Stampa

Pavia, 31/08/2007 (5828)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool