Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 26 maggio 2020 (987) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 5756 del 17 luglio 2007 (2120) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Varzi in Musica
Particolare della locandina dell'iniziativa
Mostre, concerti, occasione di formazione e perfezionamento musicale, visite guidate caratterizzano la prima edizione del "Premio Pina Carmirelli", l’evento che trasformerà Varzi in un autentico centro culturale.
 
Il premio "Pina Carmirelli" prende nome da una nostra concittadina, pressoché sconosciuta da noi ma ben nota e ammirata dai cultori della musica del mondo intero.
Pina Carmirelli nacque a Varzi il 23 gennaio 1914 e nel nostro borgo trascorse i primi anni della sua infanzia.
 
Precocissima violinista, fu insignita del premio Stradivario nel 1937 e del premio Paganini nel 1940, e dispiegò poi il suo talento nell'arco di mezzo secolo in molteplici forme: come fondatrice di complessi da camera (Quintetto Boccherini, Quartetto Carmirelli, Quintetto Fauré), come concertista (indimenticabili i suoi recitals beethoveniani con Rudolf Serkino le sue interpretazioni sotto la direzione di Carlo Maria Giulini), come primo violino de "I Musici" (formazione in cui succedette a Salvatore Accardo nel 1977), o ancora come musicologa (iniziatrice dell'edizione critica di Boccherini) o come magistrale educatrice, essendo titolare della cattedra di perfezionamento all'Accademia di Santa Cecilia.
 
Con l'istituire questo premio, Varzi intende mettere in risalto il contributo che i suoi figli hanno dato allo sviluppo e alla diffusione della cultura e dell'arte in Italia e nel mondo. Pochi, infatti, sanno che da molte generazioni la diaspora varzese, più numerosa di quanto si supponga e attivamente presente in tutti i continenti, ha costantemente onorato il nome del paese con l'esempio silenzioso di un'operosità ad un tempo intraprendente e rigorosa, e ha spesso raggiunto in vari campi posizioni ragguardevoli, anche se ignorate dal gran pubblico o discretamente taciute.
È a questi suoi figli che Varzi vuol rendere omaggio, inaugurando questa iniziativa.
 
Giovani di varia provenienza si incontreranno nel corso della prossima settimana nel borgo antico di Varzi, accanto a musicisti esperti e docenti, per trasformare la musica nella regina dell’estate.
All’interno del corso di perfezionamento il pubblico può seguire tutti i momenti dell’attività accademica, ma soprattutto i concerti, gratuiti, degli allievi coinvolti.
 
Agli appuntamenti musicali si associano visite guidate alla scoperta delle bellezze artistiche, monumentali e ambientali del territorio, e un’esposizione di oggetti, foto, articoli di giornali e recensioni, dischi, ecc., che documentano l'attività artistica della violinista Pina Carmirelli.
 
La cittadina oltrepadana, adagiata al centro della valle Staffora, sarà dunque sede di un evento capace di trasmettere, assieme alle vibrazioni sonore, le bellezze e le peculiarità ambientali, storiche e culturali di Varzi.
 
 Informazioni 
Dove: allestimento della mostra c/o l'antico edificio detto "Il Casone", Via di Dentro - Varzi
Quando: dal 21al 28 luglio 2007
 
 
Pavia, 17/07/2007 (5756)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool