Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 6 dicembre 2019 (443) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
» A tu per tu con l’antico Egitto
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 5703 del 29 giugno 2007 (1734) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sagra della Madonna del Carmine
Sagra della Madonna del Carmine
La Sagra della Madonna del Carmine è il momento più atteso dalla comunità di Vellezzo Bellini e non solo. Tale sagra, organizzata dalla Parrocchia, è fortemente caratterizzata dal Palio delle Contrade, che è giunto quest’anno alla sua 18^ edizione.
 
La grande vitalità che ha ancora oggi il Palio – spiegano gli organizzatori – è dovuta alla capacità di integrazione tra nuovo e vecchio;infatti, se da un lato si mantengono le tradizioni del paese, dall’altro c’è grande apertura e capacità di coinvolgimento delle famiglie che solo negli ultimi anni si sono trasferite nel nostro Comune. Anche l’integrazione tra diverse generazioni è una peculiarità di questo Palio, infatti, le persone che hanno iniziato questa tradizione sono state affiancate negli ultimi anni anche da giovani e adolescenti che hanno assunto ruoli importati quali quelli di capi-contrada. Ai giochi partecipano bambini, ragazzi, adulti e anche qualche anziano”.
 
Il Palio ha inizio domenica con la sfilata in costumi storici che, attraversando le vie del paese, arriva in Piazza della Chiesa, dove viene ufficialmente aperto il Palio. La collezione di costumi e la coreografia sono state, anno dopo anno sempre più curate, tanto da acquisire una notorietà che è andata molto al di fuori del paese (partecipando, ad esempio, l’inaugurazione dell’illuminazione del Castello Sforzesco di Milano).
 
Martedì e mercoledì, ci sarà una serie di giochi popolari per l’assegnazione dell’ormai tradizionale Palio delle Contrade (consistente in un quadro del signor Bordoni, artista locale, che verrà esposto fino alla edizione successiva nelle vetrine dei negozi attinenti al rione vincitore): il Percorso sconnesso, tra palleggi e saltelli fra copertoni; loScambio dei vestiti; l’Acchiappa il frutto, che è poi il tradizionale gioco della mela nel catino d’acqua da ripescare con la bocca e la Bomba volante, con palloncini pieni d’acqua, nella prima fase. Nel seconda sera si terranno la classica Corsa nei sacchi , la Mummia in fuga, con un partecipante interamente bendato in azione; la Corsa con l’uovo, poggiato su di un cucchiaio tenuto in bocca per il manico, e una nuova competizione - Cerca il tuo uomo –, che vedrà una giovane donna bendata che tra otto pretendenti dovrà riconoscere il proprio partner toccandogli solamente... il naso e le orecchie!
 
L’edizione di quest’anno sarà anticipata, sabato sera, da un concerto di beneficenza di grande attrazione: un Tributo a Fabrizio De Andrè della Spoon River Band, che ha inoltre partecipato con una re-interpretazione del brano “Girotondo” all’iniziativa discografica “Mille papaveri rossi” (raccolta in doppio CD di tributi a Fabrizio De André edita nel 2003 da Edizioni A e distribuita dalla catena Feltrinelli-Ricordi). La Spoon River Band ha anche inciso il suo primo CD, Facce da mandillä, con la vendita del quale si sostiene l’AISLA-Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica.
 
Oltre a Sabato, ci saranno altre 3 serate musicali con cena in piazza (venerdì 13, sabato 14 e domenica 15).
 
Tutte le iniziative sono condotte da volontari che hanno, tra l’altro, anche l’obiettivo di raccogliere fondi per il finanziamento della “Sala della Comunità”: una nuova struttura di cui la Parrocchia si sta dotando per far fronte alle sempre crescenti necessità dell’Oratorio e della comunità in generale che ha visto in questi anni un notevole incremento demografico.
 
 Informazioni 
Dove: Vellezzo Bellini
Quando: dal 7 al 16 luglio 2007
 
 
Pavia, 29/06/2007 (5703)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool