Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 novembre 2019 (286) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'altro Leonardo
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Napoleone anche a Pavia
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» A Londra con mia figlia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» L'altro Leonardo
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» La grande bellezza dei libri
» Un oceano di silenzio
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 5693 del 2 luglio 2007 (2176) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Fine dei giorni
La copertina del libro
Timida ma determinata, di formazione classica e interessata ai misteri, Alice Flauto, giovane scrittrice pavese di belle speranze, si affaccia al mondo dell’editoria dando alle stampe il suo primo romanzo.
Non il primo che scrivo – precisa l’autrice – ma il primo di cui sono soddisfatta”.
 
Alice confessa di essere molto pignola, motivo per cui il tema che l’appassiona e che permea le pagine del suo libro – l’Inquisizione – viene trasposto in epoca moderna.
È iscritta alla Facoltà di Antichità Classiche ed Orientali, ama viaggiare, è un'appassionata lettrice e, nel tempo libero, pratica nuoto e tiro con l'arco… e le accurate ricerche che le avrebbero evitato la possibilità di incorrere in qualche imprecisione storica avrebbero richiesto troppo tempo, meglio non rischiare.
 
Scrivo da anni – continua la scrittrice in erba, classe 1987ho proposto anche qualche racconto fantastico senza ottenere risposta. Da un po’ pensavo al romanzo giallo, poi l’ho scritto di getto, in circa due mesi, costruendo la trama di pagina in pagina. Anche mentre mi dedicavo ad altro pensavo a cosa avrei scritto la sera, capace di trascorrere anche tre ore consecutive senza staccare gli occhi dal pc e senza rendermi conto di cosa accadesse intorno…”.
 
E finalmente eccolo, pubblicato quest’anno per i tipi della Robin Edizioni, esce “Fine dei giorni”, opera prima, che risente delle suggestioni assorbite tra i banchi del nostro ateneo, della sua voglia di indagare, del fine piacere nel ricercare il linguaggio più appropriato per descrivere emozioni e ambientazioni e del simpatico e sofisticato gusto nella scelta dei nomi (“Mi piace essere evocativa quando battezzo i personaggi”)...
 
Alice Flauto sogna di intraprendere la professione di archeologa, ma c’è un po’ di lei nel protagonista del suo libro…
 
Ariel Belladonna è un singolare giornalista alle prime armi: timidissimo, dai tratti femminei, gira con un ermellino sulla spalla e ha una mezzaluna azzurra dipinta sotto la frangia, simbolo della sua stirpe devota a una religione dai risvolti magici, la Wicca.
 
Incaricato di intervistare un noto professore della Sapienza, lo trova morto nel suo studio, il corpo al centro di un cerchio di candele. È solo il primo di una serie di efferati omicidi che turbano la Settimana Santa del Giubileo indetto da Giovanni Paolo II, legati da una macabra ritualità e commessi da un uomo mascherato, detto per questo il Veneziano.
 
Alle indagini collabora anche Ariel, unico testimone oculare, che in coppia con lo stravagante filosofo Durante Alighieri scoprirà il folle movente dell'assassino: la condotta irreprensibile delle vittime s'è macchiata di un'empietà da espiare con il dolore e la morte.
Chi si nasconde dietro alla carneficina, un fanatico religioso o una nuova Inquisizione?
 
Queste poche righe (riportate sulla quarta di copertina) ben riassumo un’avvincente catena di delitti: 4 in 288 pagine da leggere tutte d’un fiato…
Da pavese che scrive a scrittrice pavese, un sincero in bocca al lupo!
 
 Informazioni 
Fine dei giorni
di Alice Flauto
Robin Edizioni, 2007
288 pagine, 15,00 euro.  

Presentazione del libro al pubblico pavese
Dove: Settantaquattro Café, viale Campari, 74 - Pavia
Quando: mercoledì 27 giugno 2007, ore 21.00

 

Sara Pezzati

Pavia, 02/07/2007 (5693)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool