Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 18 giugno 2019 (295) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV
» Pavia in poesia 2019
» Pi Greco Day 2019
» Festival del Dialogo tra Uomini e Donne
» Scarpadoro – si aprono ufficialmente le iscrizioni!
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» IV Marcia dei diritti dei bambini e dei ragazzi
» Festival dei Diritti
» Ticino Ecomarathon
» Mostra dei Funghi
» Autunno Pavese: tante novità
» Marathon Vigevano Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Presentazione inutile
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Schiavocampo - Soddu
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 5637 del 11 giugno 2007 (4169) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ricordando il tornado
Il logo della manifestazione
Il 16 giugno di quest’anno saranno trascorsi 50 anni dal triste evento che ha portato alcuni piccoli paesi dell’Oltrepò Pavese ad essere protagonisti, loro malgrado, della cronaca non solo nazionale, ma anche internazionale: un evento unico e singolare, un tornado altamente distruttivo, che ha segnato il ricordo di coloro che vi hanno assistito.
 
Un tornado violento - stimato di classe F4 o F5, secondo la scala di T. Theodore Fujita - appannaggio quasi esclusivo delle supercelle più potenti ed ultima manifestazione del maltempo, forse lo spettacolo più terrificante che la natura può inscenare. I tornado F4 ed F5 rappresentano, nelle zone dove la tornadogenesi da supercella è dominante, solo l'1,5% del totale degli eventi.
Da queste poche osservazioni già emerge l’eccezionalità dell’accaduto e l’importanza sia storica sia scientifica dell’evento rappresenta, che ha raggiunto, attraverso i quotidiani, paesi allora lontani quali gli Stati Uniti e la Russia.
 
Il Comune di Cigognola, in stretta collaborazione con la Parrocchia e la locale Pro-Loco, con il Comune di Robecco Pavese, la Parrocchia, e la Pro-loco, la Regione Lombardia - sede territoriale di Pavia, la Provincia di Pavia, il Dipartimento di Scienze della Terra della Università di Pavia, il Sistema Museale di Ateneo, la Società Pavese di Storia Patria, la Società Meteorologica Italiana, e altri Centri di Ricerca nazionali, intende realizzare un progetto culturale, didattico e di divulgazione scientifica che miri a recuperare i ricordi di quei momenti ed a trasmettere le conoscenze scientifiche relative agli eventi meteorologici estremi ed ai cambiamenti climatici.
 
Il progetto si articola su 3 linee di azione: la ricostruzione storico-scientifica del Tornado del 1957; le manifestazioni in occasione della ricorrenza e la mostra didattico divulgativa.
 
La ricostruzione storico-scientifica del Tornado del 1957 è indirizzata alla salvaguardia delle conoscenze e delle emozioni di coloro che hanno vissuto in prima persona quei tragici momenti, integrata dalle conoscenze scientifiche acquisite nei Laboratori e Centri di Ricerca. La fasi di lavoro, già avviate, prevedono la consultazione di archivi, di banche dati meteorologici presso l’Aeronautica Militare e il NOAA (National Oceanic & Atmospheric Administration), la raccolta di articoli su giornali e riviste di quel periodo, foto e filmati disponibili presso Enti pubblici e presso privati, le interviste, talune video-registrate, ai testimoni dell’evento, che (queste ultime in particolare) forniscono un “data base” inedito ed originale di dati ed osservazioni, importantissime per la comprensione degli eventi meteorologie estremi.
Tutto il materiale raccolto verrà ordinato e catalogato per una più facile reperibilità e una maggiore diffusione dei documenti e dei dati ad essi associati, e darà vita ad un volume e a un dvd.
Una curiosità: Tali tematiche hanno già risvegliato la fantasia di Tiziano Sclavi che tratta l’episodio del tornado del 1957, di cui fu spettatore impaurito, da bambino, e traspone la sua esperienza personale nel romanzo intitolato “Il Tornado di Valle Scuropasso” (edito nel 2006 da Mondadori).
 
Le manifestazioni per la ricorrenza si terranno questo fine settimana, a Cigognola e Robecco Pavese e si sviluppano su tre direttive: storica, scientifica e religiosa.
L’organizzazione degli eventi ha rappresentato un momento di forte aggregazione tra gli Enti e i cittadini, che costituendo due “gruppi di lavoro”, comprendenti persone di tutte le età, hanno fiancheggiato i ricercatori nella raccolta dei dati, materiali e documentazioni e collaborato alla realizzazione degli appuntamenti:
 
 Sabato 16

9.30 a Cigognola / 16.00 a Robecco Pavese
Apertura delle manifestazioni e saluto delle autorità
10.00 a Cigognola / 16.30 a Robecco Pavese
Inaugurazione della mostra diffusa e presentazione del DVD: “Voci dal tornado. Vallescuropasso e Robecco Pavese 1957-2007” di Matteo Pellegrinuzzi
11.30 – Chiesa di Nostra Signora della Guardia, Vallescuropasso /
18.30 – Chiesa parrocchiale SS. Nazzario e Celso - Robecco Pavese
S. Messa celebrata da S.E. Mons. Martino Canessa, Vescovo di Tortona

Robecco Pavese 
17.00 – Presentazione del libro “Il figlio dell’ubbidienza. Storia di un parroco: Don Luigi Serravalle”, a cura di Renzo Testori
21.30La Natura e l’Uomo: natura come mito, natura come conoscenza, natura come mistero. Lettura scenica di brani tratti dalla letteratura classica e moderna, intervallati da brani musicali.
Presenta la serata: Claudia Lupi; interpreta i brani: Laura Ferrari
22.30 – Brindisi

 Domenica 17

Cigognola
11.15Santa Messa con la parteciapzione del Complesso Vocale "Zoltan Kodaly“, corale del Santuario di Fumo di Corvino S.Q., diretto da Lucia Pedrazzi Chiesa Parrocchiale di San Bernardo Abate
15.30Il clima ed il pianeta – Incontro scientifico-divulgativo. Moderatore dell’incontro: dott.ssa Pierangela Fiorani, direttore de “La Provincia Pavese

 
La mostra didattico-divulgativaConoscere per non dimenticare. Il tornado del 1957 in Oltrepò Pavese: ricostruzione di un frammento di cultura immateriale” è articolata in più sezioni: una prima sezione curata dalla Società Meteorologica Italiana tratta argomenti legati al clima ed agli eventi climatici; la sezione più ampia racchiude l’evento del 1957, descritto attraverso con l’esposizione di documenti, proiezioni di filmati e foto d’epoca e interviste ai testimoni; poster, pannelli e momenti interattivi sui temi del clima e dei cambiamenti climatici. Una terza sezione eventi estremi che nei tempi hanno interessato e messo a dura prova il territorio lombardo: siccità alluvioni, emergenze e le fasi ricostruzione, succedutesi con forza e determinazione, dopo gli eventi estremi.
Questo modulo verrà allestito con il materiale conservato presso gli archivi storici lombardi e con il materiale conservato presso gli archivi della Protezione Civile.
La mostra toccherà dapprima i centri di Stradella, Broni, Casteggio e Voghera e rimarrà aperta per le visite delle scuole fino a dicembre 2007; questo primo nucleo toccherà poi le città di Pavia, Cremona e Milano, nel 2008, trasformandosi in un’esposizione stabile negli spazi espositivi del Comune di Belgioioso.
A Cremona la mostra sarà arricchita con un ulteriore modulo, realizzato dagli alunni delle locali scuole, dove verranno presentati ed elaborati i dati climatici relativi al comprensorio cremonese e che rappresentano una importante risorsa per studiare il problema della “siccità”, causa di notevoli danni all’agricoltura della bassa Pianura Padana. Altri “casi locali” man mano costituiranno dei moduli integrati nel tema più generale del “clima e dei cambiamenti climatici”.
 
 Informazioni 
Dove: Centro Polifunzionale, Piazza d’Europa Unita – Vallescuropasso - Cigognola. Municipio, Piazza Agostino Setti 1 - Robecco Pavese.
Quando: 16 e 17 giugno 2007
 
 
Pavia, 11/06/2007 (5637)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool