Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 12 novembre 2019 (372) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Napoleone anche a Pavia
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» L' Eredità di Corrado Stajano
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» Il naso della Sfinge
» A Londra con mia figlia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Un patrimonio ritrovato
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» La grande bellezza dei libri
» Un oceano di silenzio
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» Pinocchio&Co - Festival dei Classici per ragazzi
» Piazza Fontana prima e dopo
» Domenica di carta
» Cristoforo Colombo a fumetti
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 556 del 6 dicembre 2000 (6368) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il libro di San Siro
Il libro di San Siro

Un libro all'anno. Meglio, un libro di San Siro all'anno. Mino Milani, una delle poche personalità di spicco nel mondo della cultura che Pavia abbia mai saputo esprimere, non conosce l'ozio.

In queste settimane sono stati presentati due volumi, uno di fotografia e l'altro di storia longobarda, entrambi realizzati dallo scrittore. Adesso tocca all'appuntamento con San Siro. Milani non abbandona i suoi fedelissimi lettori e ad ogni festività patronale regala un appuntamento con la storia e la fantasia. Il suo nuovo libro verrà presentato sabato 9 dicembre alle 17,30, alla sala dell'Annunciata, e rappresenta l'avventura numero diciannove.

La storia prende il via dalla Francia e muove verso Pavia, nel tentativo di dare una spiegazione a una tipica espressione locale. "A Pavia - racconta Milani - quando una persona ne ha combinate di cotte e di crude si dice che "ha fatto peggio di Ravetta in Francia". Un modo di dire che si trova solamente nella nostra città e che ha una spiegazione storica".

La nuova produzione di San Siro si intitola appunto Che cosa fece Ravetta in Francia? e, tra storia e leggenda, ci racconta l'avventura di Siro Ravetta, un perdigiorno di professione che, rifugiatosi oltralpe, si segnalò alle cronache dell'epoca (era il 1872) per una serie di truffe, furti e seduzioni di anziane donne sole.

Tornato in Italia, però, viene arrestato. "Il racconto viene rivissuto attraverso i verbali dell'interrogatorio che, l'immancabile commissario Melchiorre Ferrari, rivolge a Ravetta. E' un romanzo sorridente, senza morti nè feriti, che ricorda il respiro dei romanzi di Guy de Maupassant. E, poi, il protagonista è un personaggio che mi è proprio simpatico". E chi non avrebbe voluto essere Ravetta: una canaglia di fine Ottocento che, tutto sommato, si è divertito a prendere in giro un po' tutti. Forse anche i lettori stessi.

 
 Informazioni 
 

Pier Paolo Bonelli

Pavia, 06/12/2000 (556)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool