Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 novembre 2019 (280) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Scrivere Storie
» Autismi: esplorazioni. Seminario Internazionale
» Al via i Seminari Ghisleriani di Psicoanalisi
» I Nuovi Media digitali: attualità e prospettive
» Innovation Strategy with RFID
» Un workshop per il Duomo
» Incontro con Igor Cassina
» Imprese sociali: orizzonte di lavoro
» Conoscere le intolleranze alimentari
» Adroterapia
» 'L'evoluzione' in collegio
» Oltre l'anglistica
» Albergo in via dei matti numero zero
» La pace possibile in Colombia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 5491 del 7 maggio 2007 (2801) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Scienza contro il Crimine
La Scienza contro il Crimine
Tre incontri, al Collegio Nuovo, in cui la scienza sfida il crimine. Non è un telefilm da Crime Scene Investigation, beninteso, ma un seminario promosso quest’anno dal Dipartimento di chimica generale (Università di Pavia), dal Collegio Nuovo e dal Carbon Club: un’iniziativa indirizzata non solo agli addetti ai lavori, ma anche un’occasione di corretta divulgazione scientifica.
 
Si inizia mercoledì pomeriggio con Carlo Torre, responsabile del Laboratorio di Scienze criminalistiche (Università di Torino) nato all’inizio degli anni ‘90 a seguito di incontri con Giovanni Falcone e punto di riferimento per l’esame di casi giudiziari particolarmente delicati, tra cui quelli di Ilaria Alpi, Marta Russo, Carlo Giuliani e, da ultimo, quello tristemente famoso di Cogne, nel quale è stato consulente della difesa.
Per cominciare, una breve introduzione sulla microscopia elettronica a scansione (in gergo, SEM) corredata di microsonda analitica, ossia quell’apparato che consente di avere un’immagine tridimensionale della superficie da osservare.
Strumento particolarmente utile a rilevare la stratigrafia delle tracce rinvenute sul luogo del crimine, come verrà presentato in alcuni casi pratici risolti con l’ausilio dell’indagine scientifica.
Tra le tracce più importanti ci sono quelle biologiche, tema del successivo intervento di Carlo Previderè, docente di Biotecnologie in Medicina Legale e co-responsabile del Laboratorio di Emogenetica forense (Università di Pavia), biologo di formazione ed esperto di tematiche di genetica forense. Spazio verrà dato, in questa sede, al tema dei database di profili genetici a fini identificativi forensi e alle procedure di individuazione e analisi di quello che potremmo per l’appunto definire il nostro “codice a barre”: il DNA.
 
Appuntamento serale, invece, al lunedì con Cristina Cattaneo, medico legale e antropologo, che di stratigrafie se ne intende: basti pensare agli scavi “archeologici” alla ricerca di cadaveri occultati (si è occupata ad esempio del caso delle vittime delle “Bestie di Satana”) o resi irriconoscibili da eventi catastrofici (come il disastro di Linate).
Labanof, ovvero lab-an-of, ovvero ancora Laboratorio di antropologia e odontologia forense, è il nome dell’equipe da lei diretta con il prof. Marco Grandi, che coinvolge non solo biologi e medici, ma anche botanici, archeologi, entomologi, zoologi: una serie di competenze con il compito di rintracciare e identificare le vittime e le cause di decesso.
A Cristina Cattaneo, autrice peraltro di un coinvolgente ed appassionato testo divulgativo come “Morti senza nome” (Mondadori) e, insieme a Monica Maldarella, di “Crimini e farfalle” (Cortina), è affidato il compito di illustrare i nuovi sviluppi dell’antropologia forense e di altre scienze forensi correlate, per l’identificazione non solo di morti, ma anche di viventi, come i soggetti ripresi da sistemi di videosorveglianza. Tema di grande attualità se si pensa anche alle recenti cronache sul caso della ragazza uccisa sul metrò di Roma.
 
Il ciclo si chiude il lunedì successivo con due interventi sulle metodologie chimico-fisiche di interesse applicativo nell’indagine del crimineVeniero Gambaro, docente di Chimica Tossicologica dell’Università di Milano, oltre che perito per alcuni principali Tribunali italiani e componente della Commissione Antidoping della Federcalcio, si occuperà di casi di sofisticazione della cocaina sul mercato clandestino degli stupefacenti.
Alberto Brandone, docente di Chimica dell’Ambiente (Università di Pavia) da anni impegnato nel settore della chimica forense, è coordinatore degli incontri, nonché relatore dell’intervento conclusivo su alcuni casi giudiziari risolti con l’ausilio di tecniche chimiche.
 
 Mercoledì 9 maggio 
Ore 16.30 - Carlo Torre
La microscopia elettronica a scansione nella pratica forense

Ore 17.30 - Carlo Previderè
La prova del dna per la ricerca della verità: Procedure di analisi

 Lunedì 14 maggio 
Ore 21.00 - Cristina Cattaneo
Le nuove conquiste dell’antropologia forense e delle Discipline correlate. Soluzione di casi di particolare interesse giudiziario

 Lunedì 21 maggio 
Ore 17.30 - Veniero Gambaro
Espedienti e trucchi di mascheramento nel traffico illecito di sostanze stupefacenti

Ore 18.30 -
Alberto Brandone
La chimica nella soluzione di casi giudiziari particolari. Metodi di contrasto e tecniche di analisi
 
 Informazioni 
Dove: Collegio Nuovo, via Abbiategrasso, 404 - Pavia
Quando: nelle date e negli orari indicati dal programma
Per informazioni:
Relazioni esterne, tel. 0382/547337, e-mail: relest.collegionuovo@unipv.it
 
 
Pavia, 07/05/2007 (5491)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool