Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 1 giugno 2020 (949) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 5477 del 4 maggio 2007 (1920) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Indie 11: il bello del cinema
Indie 11: il bello del cinema
Ritorna per l’undicesimo anno Indie, ritorna la rassegna di cinema indipendente dell’università di Pavia.
Ancora una volta per merito del Coordinamento per il diritto allo studio – UDU e grazie al finanziamento della commissione esecutiva ACERSAT attività culturali e ricreative studenti ateneo ticinense, si risveglia un interesse soltanto apparentemente sopito durante questi lunghi mesi invernali: la voglia di un cinema differente.
 
Ecco allora che presso il cinema Politeama e il Corallo Ritz di Pavia a cominciare dalla prossima settimana una serie di titoli di primissima visione affolleranno le nostre serate.
 
Si comincia mercoledì 9 maggio con una serata intitolata “ancora vivi” e ben tre film in programmazione: alle ore 19.30 Still Life di Jia Zhang-Ke. È il Leone d'Oro all'ultima Biennale di Venezia ancora colpevolmente inedito qui da noi in città. Un villaggio sommerso dall'acqua, un uomo e la figlia, che non ha mai conosciuto, una donna alla ricerca del marito scomparso da anni. Sullo sfondo della diga delle Tre Gole. Documentaristico, arido, apocalittico.
Poi alle 21.30 Il Segreto di Esma di Jasmila Zbanic, il film vincitore dell’Orso d’oro all’ultima Berlinale. Le dolorose ferite della lunga guerra jugoslava, il tessuto urbano e l’animo delle persone. Esma, bosniaca, lavora come cameriera in un club e vive con l’adolescente, irrequieta, adorata, ribelle figlia Sara. Ma il padre chi è, un eroe di guerra o un aguzzino odiato da tutti?
Si finisce la serata alle 23.00 con Shortbus di John Cameron Mitchell, film scandalo in concorso all’ultimo festival di Cannes. In una New York colorata e in 3D la camera impazzita osserva come in provetta le stranezze che contraddistinguono gli esseri umani nell'intimità: la gente si frequenta, si ama, si interroga: "com'è stato il tuo ultimo orgasmo?". Eroticamente poliedrico, intimamente masturbatorio, sofferentemente onesto e alla strenua ricerca dell'amore. Sempre. Un film divertentemente e (v)ero.
 
E vi vorrei lasciare con in bocca il gusto già della prossima serata mercoledì 16 maggio intitolata significativamente “l'erba voglio”.
Allora si parte alle 20. 30 con Proprietà privata di Joachim Lafosse: una madre divorziata e i suoi due, ventenni, figli gemelli, vivono, ridono, si coccolano e litigano in una bella, grande casa della campagna belga. Ma che succede se a mammà vien voglia di vendere?
Heimlich e unheimlich, amore e odio, fratellanza e violenza. Da Venezia 2006 una bella sorpresa ancora una volta in prima a Pavia: "amor di fratello…" e la seconda parte della serata è ancora più appetitosa e presentando l’onirico L'arte del sogno di Michel Gondry, con inizio alle 22.30. Arrivato a Parigi per lavorare in un'azienda che produce calendari, Stéphane Miroux ha una vita monotona, ma sogni incredibili. Poi conosce Stéphanie, la sua dirimpettaia e se ne innamora. Un ponte tra fantasia e realtà, una commedia amara e surreale, un modo efficace per raccontare il sonno e l'amore. Ancora incredibilmente (il film è stato uno dei maggiori blockbuster in Francia) in prima visione in città.
 
Allora… vale la pena di fare un salto al cinema? Come dite… volete anche gli altri titoli… beh ma siete proprio incontentabili voi…
Magari un programmino al cinema?
Vi aspetto!
Un bacio dal solito organizzatore guastafeste
 
 Informazioni 
Quando: mercoledì 9  dalle ore 19.30 e  mercoledì 16 maggio, dalle ore 20.30
Dove: cinema Politeama e il Corallo Ritz ,  Pavia 

 

Roberto Figazzolo

Pavia, 04/05/2007 (5477)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool