Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 15 novembre 2019 (299) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Napoleone anche a Pavia
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» A Londra con mia figlia
» Il naso della Sfinge

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Un patrimonio ritrovato
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Un oceano di silenzio
» La grande bellezza dei libri
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» Pinocchio&Co - Festival dei Classici per ragazzi
» Piazza Fontana prima e dopo
» Domenica di carta
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» Cristoforo Colombo a fumetti
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 5252 del 7 marzo 2007 (2804) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Magia nera a Kinshasa
La copertina del libro
Ecco un'altra magia firmata dall'autore italo-congolese Paul Bakolo Ngoi: Magia nera a Kinshasa, un romanzo che racconta la storia di un uomo che ha firmato un patto con il diavolo…
 
Recentemente pubblicato dalle Edizioni dell'Arco Magia nera a Kinshasa, a differenza dei precedenti scritti di Bakolo Ngoi, non è destinato ai ragazzi. Si tratta, infatti di un libro che cerca di raccontare come nella cultura africana il mondo dell'occulto, la magia nera, la stregoneria siano un modo di vivere, un modo di leggere la vita e la morte e quindi parte integrante di un concetto che supera "quello che i nostri occhi vedono".
Il racconto apre anche delle finestre sulla quotidianità di una città come Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo, offrendo uno spaccato sulla vita di una metropoli di 6 milioni di abitanti dove il ritmo del "ndombolo" (quella musica congolese moderna che non conosce frontiere) detta il passo a tutti e tutti si ritrovano nell'ebbrezza dei canti e dei balli.
 
Il libro resta comunque un romanzo, che non intende sostenere nessuna tesi in merito, nè rafforzare una posizione o farsi portabandiera di un’idea. L’obiettivo è quello di raccontare una storia a partire da un fatto leggendario per poi aprire una discussione, o meglio, suscitare la curiosità del lettore per portarlo a cercare di capire quell’Africa misteriosa che non è solo frutto dell’immaginazione di chi scrive e di far capire che a peccare non sono i bambini ma gli adulti e che quindi è meglio smettere di parlare di “bambini-stregoni” (diceria diffusasi a partire dagli anni ’90 divenendo una vera e propria piaga per la popolazione) e cercare di curare la società che ai bambini deve offrire delle opportunità per il futuro.
 
Più di una volta - racconta lo scrittore - ho sentito parlare di maghi e maghetti, di venditori di sale con poteri magici, di uomini che viaggiano di notte senza utilizzare i mezzi convenzionali, di animali che incarnano il diavolo e via dicendo. Più di una volta qualcuno ha cercato di convincermi dell’effetto benefico di tale o tale altro amuleto… In generale, in Africa, siamo un po’ tutti stregoni, in quanto crediamo all’esistenza di forze mistiche e siamo convinti che, nello spazio tra il dormire e il sognare, il nostro corpo ritrovi una dimensione che sfugge a qualsiasi significato. Il nostro corpo dorme, mentre lo spirito vaga. Due dimensioni dell’uomo che solo chi vede oltre può interpretare. Ma qui entriamo in un mondo che supera le mie conoscenze…
 
… Pertanto preferisco già da ora dire che la storia che racconto è frutto della mia immaginazione. In vita mia non ho mai assistito a trasformazioni di uomini in animali anche se è storia quotidiana in
Africa imbattersi in racconti che mettono in evidenza questo aspetto della stregoneria: i mao mao in Kenya, gli anioto, gli uomini léopards tanto temuti e via dicendo. Durante la guerra di secessione degli anni ’60 in Congo si è parlato molto dei mulele, uomini in trance che non cadevano sotto i colpi delle armi. Fenomeni inspiegabili che prendiamo come tali senza doverci addentrare in spiegazioni antropologiche, filosofiche o religiose.
 
Da africano, ho voluto narrare un fatto, raccontato più volte come una leggenda, osservando i fatti dal punto di vista di chi vive tra occidente e Africa. Ho voluto esplorare l’ignoto anche perché sono convinto che la magia nera abbia dei lati che non riuscirò mai a comprendere. Ma non capire non significa negare. Una cosa è certa, la lotta tra il bene e il male esiste dai tempi remoti. L’uomo ha sempre cercato di far prevalere il bene senza però sconfiggere totalmente il male; c’è anche chi ha scelto di far vincere il male. Ma cos’è bene e cos’è male? Tutto dipende da che parte si guarda la moneta…”.
 
 Informazioni 
Magia nera a Kinshasa
di Paul Bakolo Ngoi
Collana: Letteratura migrante, Edizioni dell'Arco, 2006
Pagg.: 63, prezzo: 6,90 euro
In vendita presso i venditori ambulanti della cooperativa Come
 

La Redazione

Pavia, 07/03/2007 (5252)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool