Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 2 giugno 2020 (931) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 4 itinerari in provincia
» Leonardo torna in Castello
» Casei a spasso con la cultura, tra libri e teatro
» Un convegno sulla risorsa acqua
» 3, 2, 1... IAT!
» Ecco la Greenway
» Cacciatori consapevoli
» Lotta al randagismo
» Green Ways nel Parco del Ticino
» Un connubio tra Cultura e Natura
» Cappuccetto Rosso nel Parco del Ticino
» Mezzanino e il Museo del Po
» La tre giorni del Naviglio Pavese
» Educare alla biodiversità
» Apre l'ufficio animali!
» Fiumi Sicuri
» Sulle Ali degli Aironi
» Il Bosco e le sue creature
» L'A21L nel web
» Differenziare paga

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 5150 del 9 febbraio 2007 (2428) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Passato e futuro sul fiume Ticino
Il Ponte della Becca
Una storia plurisecolare dà conto dell’importanza delle vie fluviali per Pavia e per il suo territorio dove i due grandi fiumi, Po e Ticino, ne attraversano lunghi tratti, frammezzati da vie d’acqua minori che ne connotano la morfologia e nel contempo ne hanno influenzato importanti settori dell’economia.
 
Un microcosmo sull’acqua può ben definirsi quello legato alla viabilità fluviale, con una significativa presenza di addetti al trasporto di merci sul fiume. E tra i mestieri che sfruttano le risorse idriche di cui Pavia è stata ricca non si possono non ricordare i pescatori e i mugnai ed altri ‘mestieri dell’acqua’, come le lavandaie e i cercatori d’oro. 
Renata Crotti, docente di Storia medievale all’Università di Pavia, ha rintracciato, in un recente volume, le fasi più significative di questa intensa attività che si svolgeva sul fiume Ticino e sulle sue rive per i secoli centrali del medioevo. Fin qui il passato.
 
Nella sua qualità di assessore provinciale al Turismo, Renata Crotti ha ben presente che rintracciare nel passato le basi degli eventi produttivi di un’area territoriale può essere utile strumento per individuare vocazioni economiche da proiettare nel futuro.
Nell’ambito del Sistema Turistico Po di Lombardia e all’interno del programma di Sviluppo Turistico, la navigazione fluviale e le sue potenzialità turistiche sono elementi qualificanti e di forte progettualità.

Si è partiti dal “Piano attracchi” che ha visto la realizzazione, la messa a norma e l’integrazione con i servizi a terra di alcuni attracchi turistici lungo l’asta del Po ( l. 135/2001). 

Nell’ottica della valorizzazione della navigazione sulle idrovie minori e sugli affluenti del Po, in particolare sul Ticino, l’assessore al Turismo della Provincia di Pavia ha accolto la proposta formulata dal Consorzio Navigare l’Adda che fa parte del Sistema e che ha già condotto alcune prove di navigazione su alcuni fiumi minori, in particolare sul Ticino, in occasione della inaugurazione nella scorsa primavera, della Grande Foresta di Travacò. 
 
Si tratta di posizionare un’unità navale del Consorzio in modo da iniziare una sperimentazione della navigazione sulla tratta che va dal Ponte Vecchio al Ponte della Becca con lo scopo di evidenziarne le criticità e le potenzialità legate allo sviluppo turistico: individuazione della imbarcazione ottimale per la tipologia del fiume, attracchi turistici per lo sbarco passeggeri, collegamento con i comuni rivieraschi.
 
Il progetto, di grande prospettiva per la promozione del territorio in chiave turistica, dovrà essere condiviso dagli Enti interessati ed elaborato nei dettagli progettuali e tecnici. Solo così si porranno le base per un buon esito.
 
 Informazioni 
 

Comunicato Stampa

Pavia, 09/02/2007 (5150)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool