Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 17 ottobre 2019 (266) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 5059 del 17 gennaio 2007 (1864) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Agostino nostro contemporaneo
La locandina del film di Rossellini
Il Collegio Borromeo, in collaborazione con la Diocesi di Pavia, a tre mesi dalla visita del Papa Benedetto XVI alla tomba del grande Padre della Chiesa Cattolica in Occidente, intende onorare S. Agostino attraverso un ciclo di incontri dal titolo “Agostino nostro contemporaneo, l’attualità del filosofo e l’esempio del santo”,cui farà seguito, il 21 aprile, una giornata di studio su tematiche agostiniane, che si aprirà con la lectio magistralis di Bernhard Casper.
 
Il primo incontro si terrà il prossimo lunedì sera e vedrà la relazione di Italo Sciuto, ordinario di Filosofia Morale all’Università degli Studi di Verona, sul tema: La realtà del tempo tra vissuto e speranza.
 
Agostino nostro nontemporaneo, di Italo Sciuto
Il potente pensiero teologico-filosofico di Agostino non cessa di sorprenderci, interessarci e, soprattutto, interrogarci. Pur essendo infatti fiorito in un tempo a noi lontanissimo e nonostante gli inevitabili condizionamenti (talora i pregiudizi) propri di quel periodo chiamato "tardo antico", quel pensiero ha posto e profondamente indagato questioni e temi la cui vitalità è rimasta intatta nei secoli. Di solito si pensa ad Agostino come al sommo "dottore" che ha saputo sistemare nel modo più duraturo un sistema di convincimenti rimasti ancora oggi essenziali nel mondo cristiano, e non si sbaglia; ma oltre a ciò, Agostino rimane per noi estremamente vitale anche per le domande che ha posto, intorno ai temi decisivi che interessano la vita umana: la libertà, il male, la salvezza...
Tra queste domande, una delle più celebri e feconde è certamente quella che riguarda la questione del tempo, su cui lunedì 22 gennaio si terrà il primo dei cinque incontri sull'attualità del pensiero di Agostino, con l'intervento di Italo Sciuto, docente di Filosofia morale e di Storia della filosofia medievale all'Università di Verona. La riflessione agostiniana su esistenza e natura del tempo è da sempre, giustamente, ritenuta un classico del pensiero: si può dire che nessuno, occupandosi di questo tema, ha omesso di citare le celeberrime interrogazioni di Agostino. Le quali, però, non per questo sono definitivamente chiarite; presentano, anzi, molte oscure profondità che ben giustificano la convinzione stessa di Agostino, secondo cui dobbiamo riconoscere che il tempo è un "complicatissimo enigma".
Anche dopo la più rigorosa analisi del pensiero, infatti, il tempo rimane per noi un che di familiarmente estraneo, un'ovvietà che diventa inesplicabile quando si pone la semplice domanda sul "cos'è", da cui anche il sospetto circa il "se è". Dopo una lunga e straordinariamente avvincente analisi nella quale pone una serie incalzante di domande, comunque, Agostino giunge finalmente anche a una risposta, nella quale diventa decisivo il soggetto stesso che pone la domanda: il tempo è distentio animi, distensione dell'animo. Si tratta forse della più celebre tra le infinite risposte che nel corso dei secoli si sono escogitate per rispondere alla domanda circa il "che cos'è", ma è una risposta che a sua volta solleva molte e importantissime altre domande, perché si tratta di capire non come l'animo (o l'anima?) viva "nel" tempo, ma che il tempo "è" questo vivere "disteso" dell'animo(a). In Agostino ci sono affascinanti e impegnative risposte anche a queste ulteriori domande, ma esigono anch'esse ulteriore comprensione: che speriamo di ricevere da questo incontro.
 
Il programma degli incontri si svolgerà poi secondo il seguente calendario:
 
 Lunedì 5 febbraio 
La fede di fronte alla ragione
Prof. Antonio Pieretti, Università di Perugia
 Lunedì 26 febbraio 
Il mistero del male in un mondo voluto da Dio
Prof. Carmelo Vigna, Università Ca' Foscari di Venezia
 Lunedì 5 marzo 
La libertà umana e la grazia divina
Prof. Pierangelo Squeri, Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale
 Lunedì 19 marzo 
La comunità possibile nella città terrena
Prof. Luigi Alici, Università di Macerata
 
In occasione degli incontri verrà distribuito un compendio alla lettura e alla meditazione delle tematiche agostiniane che verranno sviluppate nei singoli appuntamenti.
 
A conclusione del ciclo di incontri, il 22 marzo (ore 21.00), sempre presso il Collegio Borromeo, è prevista la proiezione del film del 1972 di Roberto Rossellini, dal titolo Agostino d’Ippona; introdurrà la proiezione il prof. Nuccio Lodato dell’Università di Pavia.
 
 Informazioni 
Dove: c/o Sala Bianca del Collegio Borromeo, piazza Borromeo, 5 - Pavia
Quando: primo incontro lunedì 22 gennaio 2007, alle ore 21.00 (stessa ora per tutte le altre date indicate)
Partecipazione: gli incontri sono liberi e aperti a tutti gli interessati
 

Comunicato Stampa

Pavia, 17/01/2007 (5059)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool