Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 26 settembre 2020 (941) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiate di Quartiere
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Orchidee in Oltre
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Sentiero dei Castellani
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 5055 del 16 gennaio 2007 (2370) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Per funghi... Per mare...
Per funghi... Per mare...
Conferenze, proiezioni, mostre ed escursioni - cui si affiancano giornate dedicate alla ricerca ed allo studio dei funghi e lezioni di micologia ed ecologia presso le scuole - affollano il fitto programma di attività stilato dal Gruppo Micologico Vogherese per il 2007.
 
Ad aprire il ciclo di gite sarà l’escursione di domenica 28 gennaio a Camogli e San Fruttuoso.
La località marittima sarà raggiunta con pullman privato affittato che lascerà i partecipanti in corrispondenza di un’ampia curva lungo il viale principale. Da qui si imbocca una stradina sulla sinistra che costeggia la sponda destra di un rio, che si attraverserà poco dopo, iniziando una ripida scalinata che, tra muretti a secco ed uliveti, conduce a San Rocco… Sarà circa mezzogiorno e mezzo quando si raggiungerà la frazione: si impone quindi una sosta focaccia!
 
Nel frattempo si potranno ammirare sia l’interessante chiesa parrocchiale, sia il monumento all’amico più fedele all’uomo, il cane, ma, soprattutto, la meravigliosa panoramica sul Golfo Paradiso.
 
Appena oltre il sentiero quasi pianeggiante conduce a Poggio, Mortola (appena dopo la deviazione per Cornice Media) e, attraverso una bella pineta, a Fornelli, dove si possono osservare resti di fortificazioni risalenti alla seconda guerra mondiale.
Ora il sentiero diventa più stretto e pericoloso, con tratti, alle pendici del Monte Campana, a strapiombo sul mare (catene e corrimano costeggiano questo tratto) fino al Passo del Bacio e poi s’inoltra nel vallone della Cala dell’Oro, fino a raggiungere il punto più basso a quota mt 75. Da qui si riprende a salire ripidamente attraverso la macchia mediterranea sino al valico di Costa del Termine e ridiscendere, osservando panoramiche stupende sulla baia, sino a San Fruttuoso.
 
Sembra di essere in un altro mondo, talmente particolare ed incantato è questo borgo: una piccola spiaggia, la chiesa, la torre dei Doria ed un’abbazia, costruita, almeno secondo la leggenda, da monaci spagnoli che portarono le reliquie del vescovo Fruttuoso morto sul rogo a Terragona.
 
Il percorso, di 10 chilometri di lunghezza e 480 metri di dislivello, si copre in circa 3 ore. Chi non se la sentisse di percorrere il tracciato descritto, potrà, in alternativa, raggiungere San Fruttuoso percorrendo il sentiero della “Cornice Media” (2 triangoli rossi - 1 triangolo rosso) ed evitare così i tratti esposti e con catene: il sentiero s’incrocia appena oltre San Rocco e viaggia attraversando tratti di macchia mediterranea, tra cui spiccano eriche e corbezzoli, e spazi aperti con notevoli viste su Punta Chiappa ed il golfo del Tigullio. Attraverso Sella Gaixella si raggiunge Pietre Strette e da qui si scende a San Fruttuoso.
Il ritorno, per le due segnalazioni, è possibile percorrerlo in battello.
 
 Informazioni 
Dove:ritrovo c/o parcheggio-cortile della sede dell’associazione in via Gramsci, 1 (ex Caserma Cavalleria) – Voghera
Quando: domenica 28 gennaio 2007, ritrovo ore 7.15.
Partecipazione:costo € 13,00. Iscrizione entro il giovedì 18.
Per informazioni: responsabili organizzativi: 338/3923229 (Fabrizio Clava) e 328/2177267 (Alfredo Gatti), e-mail: alfredogatti@yahoo.it

 

 
 
Pavia, 16/01/2007 (5055)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool