Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 14 aprile 2021 (424) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Fabule & Scarpule
» Il Mercante di Monologhi
» Tramp

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 5054 del 15 gennaio 2007 (1935) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Eduardo segreto al Sociale di Stradella
Eduardo segreto al Sociale di Stradella
Un Eduardo De Filippo insolito, intrigante, quasi “pirandelliano” sarà protagonista, giovedì 18 gennaio, del nuovo appuntamento con la stagione di prosa del TeSS – Teatro Sociale di Stradella .
In scena Geppy Gleijeses e Leopoldo Mastelloni, chiamati a dare corpo al lato più amaro della commedia napoletana in “Io, l’erede”, opera tra le più riuscite di Eduardo, eppure poco rappresentata, quasi “dimenticata”, in virtù della sua forte critica sociale che in passato non ha mancato di disorientare un pubblico abituato al “classico” De Filippo.
 
Prospero Ribera è un mantenuto, che sopravvive grazie alla generosità dei Selciano, famiglia “bene” da sempre impegnata in opere di beneficenza. Alla sua morte l’unica eredità che il figlio Ludovico può vantare è proprio la sussistenza dei Selciano: eccolo dunque tentare di imporsi con forza, quasi con violenza, come sostituto del padre, e reclamare i vantaggi e i privilegi che questi otteneva.  
 
Il motore dell’azione tradisce tutta la grottesca ironia del teatro eduardiano, ma si tinge di un colore insolitamente fosco: qual è il reale legame che univa Prospero ai Selciano, quali segreti si nascondono dietro l’irreprensibile maschera di questi insospettabili benefattori?
La commedia si traduce in dramma, e si rivela capace di proporre in modo fresco e originale quell’eterno “giuoco delle parti” che il pubblico ha imparato a conoscere grazie a Pirandello, ma che nella lucida e crudele lettura di Eduardo scopre nuovi inconsueti risvolti.
 
 
 
 Informazioni 
Quando: giovedì 18 gennaio 2007, ore 21.00
Dove: TeSS – Teatro Sociale di Stradella
Biglietti: euro 7,00 – 23,00
Info e prenotazioni: 0385/49264
 

Comunicato Stampa

Pavia, 15/01/2007 (5054)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool