Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 22 aprile 2019 (384) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Comune che vai, fisco che trovi
» Cyberbullismo: il male sottile
» Cities for Life - Città per la Vita/Città contro la Pena di Morte
» Evviva la Repubblica
» Ecco la carta dei servizi e dei diritti per i Musei di Pavia
» Nasce Radio Local
» Treno Verde 2016
» Pavia ad HappyCube
» Un altro Sanremo alle spalle
» Minerva d'Artista
» Appesi a un filo, ma senza rassegnazione
» I Beatles in edicola
» Madagascar 3: Ricercati in Europa. Ma anche a Pavia...
» Chiusura dei cinema Corallo e Ritz
» InfoMatricole 2012
» Pavia-Innsbruck: un gemellaggio possibile?
» Una fiaccolata per sensibilizzare sull’autismo
» Buio in sala? Prima che i cinema chiudano anche a Pavia
» Oscar 2012!
» Sanremo 2012... e anche questo è andato!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Colloquio sull'Europa
» Severino Boezio: la filosofia tra religione e poesia
» IngannaMente...
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Next Vintage
» Conversazione Dannunziana
» Le carte di Eugenio Montale negli archivi italiani
» Mario Giordano presenta il libro "L'Italia non è più italiana"
» Il mio nome è... Gioconda
» Gandhi, oltre l’India. Valori gandhiani e integrazione sociale in Italia
» Giornalismo di moda: stereotipi, realtà e nuove frontiere
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» I grandi misteri della Fisica al Collegio Borromeo
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 5047 del 15 gennaio 2007 (1927) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il giorno del ricordo per Bressana
Il giorno del ricordo per Bressana
Una celebrazione ormai divenuta un appuntamento tradizionale, a ricordo di una vera e propria “strage” di vite umane.
Anche quest’anno l’amministrazione comunale di Bressana Bottarone, in collaborazione con la locale sezione dell’A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), allestirà la commemorazione del noto quanto barbaro eccidio di Cascina Bella, avvenuto 62 anni fa, ad opera dei nazifascisti, proprio nella località oltrepadana.
 
Domenica 21 gennaio, verrà ricordato quel tragico giorno (il 19 gennaio 1945), in cui trovarono la morte i partigiani Natale Del Favero, Pierino Landini, Peppino Marabelli e Bordino ed Erminio Milanesi.
 
La manifestazione avrà il suo inizio alle ore 9.00, momento in cui popolazione ed autorità si ritroveranno in piazza Marconi e, successivamente, una delegazione si dirigerà in auto verso la Croce di Cascina Bella ed alla Cappella del cimitero di Bressana, per la deposizione di fiori.
Alle 9.50, da Piazza Marconi, partirà poi il corteo che poserà una corona commemorativa al monumento ai Caduti di via Cinque Martiri della Liberazione, a ricordo proprio di coloro che hanno dato la vita in nome della libertà: Paolo Bernini, Mario Casali, Erminio Guardamagna, Olmare Maggi, Guido Montagna e Giacomo Stafforini.
 
La tradizionale funzione religiosa, ospitata dalla parrocchia di San Giovanni Battista, verrà celebrata a partire dalle 10.30 e vedrà la partecipazione delle due corali di Bressana.
Al termine, presso la sala polivalente comunale, si potrà assistere alla commemorazione ufficiale dell’eccidio di Cascina Bella, che sarà aperta dal primo cittadino Eddy Latella e successivamente tenuta dal dottor Bruno Ziglioli, Cultore della materia di Storia Contemporanea alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pavia.
 
Verranno infine consegnate le tessere ad honorem ed esposte le fotografie relative alle esequie dei martiri di Cascina Bella.
 
Anche gli alunni frequentanti le scuole medie di Bressana prenderanno parte alla commemorazione del noto quanto barbaro eccidio di Cascina Bella, avvenuto 62 anni fa, ad opera dei nazifascisti, proprio nella località oltrepadana.
 
In occasione della giornata, dedicata al ricordo di quel tragico 19 gennaio 1945, verrà infatti allestita una mostra nata proprio dalla mente e dalla creatività dei ragazzi, dal titolo “La memoria della storia”.
Si tratta di un lavoro di carattere interdisciplinare che, in quest’ultimo periodo, ha coinvolto le classi seconde e terze della scuola media di Bressana Bottarone “Edoardo Palli”, sede associata dell’istituto “Giulietti” di Casteggio.
 
Disegni - rielaborazioni, in chiave creativa, ma, al contempo, estremamente attinente ai fatti storici, del materiale contenuto all’interno del volume di Scagni dal titolo Dal gennaio ’44 all’aprile ‘45” -e fotografie legati a quel grave e, al contempo, storico episodio, saranno al centro della mostra, che verrà ospitata presso il salone polifunzionale di piazza Marconi per l’intera giornata di domenica 21 gennaio.
 
 Informazioni 
Quando: domenica 21 gennaio
Dove: Bressana Bottarone (PV)
 

Comunicato Stampa

Pavia, 15/01/2007 (5047)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool