Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 17 novembre 2019 (280) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Duo violino e violoncello
» Un letto da favola
» La Giornata Mondiale del Diabete
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Cartastorie
» I futuristi alla Guerra
» Festival del Sorriso
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Essenzialità dell'inessenziale
» Harold
» Cori per il Togo
» Carta Bianca a Moni Ovadia
» La grande bellezza dei libri
» Un oceano di silenzio
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» La grande bellezza dei libri
» Un oceano di silenzio
» Pinocchio&Co - Festival dei Classici per ragazzi
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 5042 del 10 gennaio 2007 (2099) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Lectura Dantis
Lectura Dantis
“La parola e la musica sono ancora oggi gli strumenti indispensabili per comunicare emozioni, sentimenti e stati d’animo che altrimenti corrono il rischio di diventare mero oggetto di scambio dei nuovi strumenti multimediali”.

Partendo da questo concetto, Alessandro Sorrentino, che negli anni '90 pare sia stato uno dei il primi dj radiofonici a cimentarsi nelle letture dantesche e nei grandi classici internazionali in radio,
ha sviluppato un modo originale per far rivivere la Divina Commedia, intervallando i canti da brani di musica classica d’autore.
 
Sorrentino, che come attore ha recitato in passato “Il canto del cigno”, “Il fumo fa male” di A.P. Checov, “L’uomo dal fiore in bocca”, “Liola” e altri importanti opere della letteratura universale, tiene la prima lettura dantesca nell’Abbazia di Morimondo nel settembre 2002: circa duecento persone restano ad ascoltarlo col fiato sospeso mentre si destreggia con abilità nella lingua duecentesca dei canti V dell’Inferno, XXX del Purgatorio e XXXIII del Paradiso, recitandoli a memoria.
 
Dopo l’esperienza nella splendida Abbazia di Chiaravalle a Milano, nel settembre del 2003 viene chiamato a Ravenna nella Basilica di San Francesco-  Tomba di Dante - , in occasione del "Settembre dantesco”, dove gli viene consegnato il "Lauro Dantesco", un grande riconoscimento ai nuovi lettori della Divina Commedia. Ritorna presso la Tomba del Sommo Poeta nel 2004 e 2006.
 
Sabato 13 gennaio Alessandro Sorrentino sarà presente a Pavia, nella Basilica San Giovanni Domnarum - luogo che per la sua intima sacralità e la sua bellezza è stato scelto affinché potesse diventare la culla di un rapporto tra persone disponibili ad ascoltare e ad ascoltarsi -, per presentare il suo personalissimo “Viaggio dell’Uomo - Dalla selva oscura all’amor che move il sole e l’altre stelle”, ovvero un viaggio dentro l’avventura umana - tra passioni, vizi e virtù - in compagnia di Dante, Beatrice, Virgilio, Paolo, Francesca e San Bernardo…
 
Recitare Dante è uno scambio reciproco di emozioni con il pubblico,  e a questo contribuisce spesso il luogo suggestivo dove si svolge la rappresentazione - commenta il protagonista -. I diversi protagonisti dei Canti prendono vita e sono loro stessi che raccontano a noi la loro storia, il loro dubbi, le loro sofferenze, ed è come se anche noi fossimo lì, con Dante, ad accompagnarlo nel suo periglioso viaggio…..” A l'alta fantasia qui mancò possa;/ ma già volgeva il mio disio e 'l *velle*,/ sì come rota ch'igualmente è mossa,/l’amor che move il sole e l'altre stelle.
 
In questa occasione verranno presentati al pubblico i Canti  I e III dell’Inferno, XXX del Purgatorio, XXXIII del Paradiso, accompagnati dal canto e dalla musica di Maricia e Mario Cerri.
 
 Informazioni 
Dove: Basilica San Giovanni Domnarum, Via Mascheroni - Pavia
Quando: sabato 13 gennaio 2007, ore 21.00
 
 
Pavia, 10/01/2007 (5042)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool