Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 8 agosto 2020 (912) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Giuseppe Brambilla
» Maria Victoria Adelaide Gervaso

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 499 del 23 novembre 2001 (4280) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Fernando Veniale
Fernando Veniale

Nato, cresciuto e vissuto a Pavia, è in questa città che Fernando Veniale ha studiato, conseguito la laurea e proseguito la sua carriera in ambito universitario, fino a conquistarsi la sua cattedra, "un posto che ho occupato per una vita" - come risponde il Professore - quando gli chiedo per quanti anni ha insegnato.

Il prof. Veniale è attualmente in pensione, ma non si direbbe... Non ha infatti abbandonato del tutto il suo lavoro: è membro del Comitato Internazionale per la Salvaguardia della Torre di Pisa, segue ricerche sull'Antartide (base italiana nella baia di Ross), tiene seminari in varie università italiane e straniere, ecc., ecc.... Neanche a dirsi, quest'intervista (che preferisco definire "chiacchierata"), si svolge in quella che è tuttora la sua stanza di lavoro al dipartimento di Scienze della Terra.

Nome: Fernando
Cognome: Veniale
Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
Corso di laurea: Geologia
Insegnamento: già titolare della cattedra di Petrografia Sedimentaria
Sul comodino: Una sveglia, libri di ogni genere letterario, riviste scientifiche e un telefono che non dove mai squillare tra le 14.00 e le 16.00... "Chi osa chiamare a quell'ora viene cancellato dalla lista degli "accessibili"".
Nel frigorifero: Antipasti vari, vino bianco, birra e acqua rigorosamente gasata. Sempre presente una buona selezione di formaggi. Niente dolci, ma nel reparto freezer trovano spazio wodka e gelato (rigorosamente da abbinare per un dessert di tutto rispetto!).

Un ufficio semplice, dove la prima cosa che balza all'occhio è l'assenza di un pc. "Ah, sì - commenta il Professore - l'ho sempre odiato. Quando il computer è arrivato in università me ne sono andato io!".

Volgendo poi uno sguardo più attento all'arredamento della stanza si notano altri particolari interessanti. Da ritagli di giornali che invitano alla riflessione (come le due foto "civiltà" e "selvaggi" a confronto, in cui la prima ritrae una massa di tifosi scalmanati e la seconda file ordinate di membri di una tribù africana) a curiosi ricordi accademici, vere pietre miliari della carriera in ateneo.

Spiccano tra le tante, un'elegante foto del Professore in toga e tocco e un'altra che lo immortala con il Re di Spagna: "Allora, a dire il vero, era ancora il Principe Juan Carlos - ricorda orgoglioso il prof. Veniale - sono stato ospite alla "La Zarzuela" (il palazzo dove risiedono i reali di Spagna) in occasione del ricevimento del Consiglio Direttivo dell'Associazione Internazionale per lo Studio delle Argille(la sua specialità!), che nel 1972 teneva il suo Congresso internazionale a Madrid"..

Ma, università a parte, quali sono gli hobby del gioviale cattedratico?

"Scrivo poesie in dialetto pavese (che lo staff di MiaPavia spera di poter pubblicare quanto prima), per alcune delle quali - "D'l'amicisia" e "Al väs- väs" - ho anche ricevuto dei premi; poi mi dedico alla pittura, acquerelli e colori a olio, ma ultimamente l'ho un po' trascurata... dovrò riprendere".

Tra i suoi interessi, c'è anche la passione per i viaggi: "Ho girato tutto il mondo, mi manca l'Argentina - appunta con una sfumatura di rammarico - ma ci andrò!"...

Che dire? Il Professore si dimostra un cultore delle bellezze naturali in ogni loro forma d'espressione, tant'è che conclude il colloquio parlando del fascino della "cristallografia e dei suoi piani": fruga nell'agenda, ne estrae un foglio ripiegato, lo apre e mostra sorridente fronte, profilo e retro di... una graziosa bionda nuda, e di Naomi Campbell, anch'essa vista da varie prospettive!

 
 Informazioni 
 

Sara Pezzati

Pavia, 23/11/2001 (499)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool