Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 novembre 2019 (325) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'altro Leonardo
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Napoleone anche a Pavia
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» A Londra con mia figlia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» L'altro Leonardo
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» La grande bellezza dei libri
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» Un oceano di silenzio
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 4920 del 29 novembre 2006 (3274) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Libro del Canto
Libro del Canto
«In Libro del Canto si leggono versi sorgivi, immediati, che tuttavia fanno pensare a un legame con un'abitudine antica e felicemente risvegliata, a un collegamento con la tradizione, l'essenza ancestrale della poesia. La sua natura di "canto", che appare ben chiara all'autore, e che ha a che fare con la nascita della poesia, e le ha sempre fatto mantenere un ruolo religioso, sacro.
 
La singolarità di questa considerazione risiede nel fatto che l'autore di un testo che è come un inno monologante, o un carme, e al tempo stesso un diario, è un giovane poeta, cioè qualcuno che potrebbe attraversare la tradizione senza lasciarsene toccare, o addirittura come molti giovani poeti al loro esordio, potrebbe desiderare di sconvolgerla, di scardinarla.
 
Invece Valerio Giberti sceglie la via, per lui naturale, di un passaggio di consegne: dal suo cuore alla parola. O meglio, dalla sua anima al canto. Il risultato è un testo compatto, unitario, che sembra il dipanarsi di un filo sottile, che è la voce stessa, a volte delicata, a volte inaspettatamente concreta e resistente, del poeta. Un filo di voce che ha la capacità di produrre tuoni, e che si avvale dei vuoti, delle pause, marcate dai puntini di sospensione, come amplificazioni di un infinito discorso ininterrotto.»
 
Dalla Prefazione di Bianca Garavelli
 

Valerio Giberti è nato a Pavia nel 1976 e vive a Torrevecchia Pia. Si è laureato in Lettere moderne all'Università di Pavia in Storia della lingua italiana con Angelo Stella. Insegna Lingue e lettere italiane e latine in due licei scientifico e classico. È critico letterario delle pagine culturali del mensile "La Barriera". Libro del Canto (con prefazione di Bianca Garavelli) è la sua prima raccolta di poesie edita.

Bianca Garavelli è poetessa, autrice di romanzi e racconti, giornalista e critico letterario del quotidiano "Avvenire" e di diverse riviste di letteratura. Appena pubblicato da Avagliano il suo romanzo Amore a Cape Town; come studiosa di Dante ha curato un commento della Commedia per Bompiani, oltre all'edizione italiana del volume di Etienne Gilson Dante e Beatrice. Saggi danteschi.

Mariacinzia Bauci è attrice e contralto. Ha studiato violoncello e tecnica vocale. Nel 1984 ha fondato "Melodrama" con il musicista pop Mauro Sabbione (Matia Bazar, Litfiba), elaborando un originale progetto di teatro e musica in bilico tra colto e popolare. Tra i lavori di teatro musicale, una sua rivisitazione del personaggio di Elettra, scritta a quattro mani con il poeta Giancarlo Majorino. Ha lavorato con Aldo Masella, Angelo Longoni, Alessandro Benvenuti, Massimo Castri, Paolo Pierazzini. Svolge attività didattica come insegnante di tecnica vocale per attori, è doppiatrice in fiction televisive. Segnalata come miglior giovane attrice al Premio Ubu 1986.

Pierantonio Gallesi è musicista e attore. Diplomato in pianoforte e violoncello ai Conservatori di Milano e Alessandria. Ha studiato canto con il M° Gianni Maffeo e danza classica alla scuola di Orietta Boari di Vigevano. Ha frequentato la scuola di teatro CTA di Nicoletta Ramorino a Milano, e seminari con Giorgio Strehler. Ha lavorato con Dario Fo e Franca Rame. Dal 2003 collabora con Mariacinzia Bauci, proponendo un repertorio per voce e fisarmonica che spazia dal mondo ebraico alla musica operistica, con intermezzi teatrali alla maniera dei Kletzmorim (cantastorie di origine ebraica dell'Europa Orientale).

 
 Informazioni 
Libro del Canto. Dall’anno 2005 d.C.
Edizioni il Filo, Roma
 
Quando: sabato 2 dicembre, ore 21.00
Dove: Libreria il Convivio, Corso Garibaldi 15, Vigevano
 
 
Pavia, 29/11/2006 (4920)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool