Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 settembre 2019 (300) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Buon Compleanno Buttafuoco Storico!
» Calici di Stelle... in musica!
» Pavia food&wine… emozioni sull’acqua!
» Saxbere '15
» Si va per... Cantine Aperte!
» Bollicine in Castello
» Bevi Oltrepò
» 44^ ed. di Oltrevini al via
» Vinuva, 13^ edizione
» Saxbere a Golferenzo
» Degustando Canneto 2014
» Vino novello e i sapori d'autunno
» 34^ Rassegna dei Vini
» 3^ Pavia Wine
» Bonarda sfida l'estate...
» Calici di Stelle 2012
» 5 giorni di festa per i vini di Canneto
» Barbacarlo: tra storia e territorio
» Pavia Wine, 2^ edizione
» Arrivano "I Vini di Lombardia"

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Autunno Pavese: tante novità
» Zuppa alla Pavese 2.0
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
» “Passeggia lentamente e assapora l’Oltrepò”
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 4815 del 7 novembre 2006 (2071) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Una festa tra amici
Una festa tra amici
Come il viaggiatore che torna a casa, dopo tanto tempo, per riposarsi le ossa, il Buttafuoco storico quest’anno fa tappa in Oltrepò. Dopo aver fatto il tour dei più bei locali di Milano, dopo aver conquistato piazza Duomo e via dei Mercanti, per il decimo anno di vita il vino-simbolo dell’Oltrepò orientale si concede una serata tra amici.
 
È con questo spirito che i soci del Club hanno voluto che la giornata di gala 2006 – ormai una tradizione consolidata – si svolgesse non nella metropoli o in giro per il nord Italia, ma a Stradella, capoluogo del territorio di produzione del Buttafuoco e città di solide radici storiche, artistiche e culturali.
 
Stradella, da sempre, vuol dire fisarmonica (nacque qui, a opera del geniale Dallapè), ma vuol dire anche storia, perché diede i natali ad Agostino Depretis, e gastronomia: tipica dei forni stradellini, per esempio, è la micca, pane per il quale si pensa di chiedere la Dop.
 
Teatro del vernissage di quest’anno sarà dunque il Teatro Sociale, simbolo della città lungamente perduto e infine recuperato in tutto il suo splendore.
Il bellissimo foyer ospiterà, domenica 12 novembre a partire dalle 15, autorità, giornalisti e i tanti amici che vorranno festeggiare i dieci anni di vita di un vino unico, nato dalla scommessa di un gruppo di produttori che nel febbraio 1996 costituirono un club, cresciuto nel tempo e trasformatosi in consorzio.
 
In questi dieci anni il Buttafuoco si è fatto conoscere fin oltre i confini nazionali, partecipando a concorsi, fiere, degustazioni guidate, e per il 2006, i soci hanno voluto un appuntamento ancor più ricco del solito.
Come da tradizione si terrà, nel corso del pomeriggio, l’asta del Bottiglione, a scopo benefico. E visto che siamo in teatro, è stato organizzato uno spettacolo di cabaret che affiancherà il classico accompagnamento musicale … al suono della fisarmonica di Stradella, naturalmente.
 
 
 
 Informazioni 
Quando: domenica 12 novembre 2006, dalle ore15.00
Dove: Teatro Sociale. Stradella
Informazioni:
 

Comunicato Stampa

Pavia, 07/11/2006 (4815)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool