Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 20 luglio 2018 (462) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Cyberbullismo: il male sottile
» Cities for Life - Città per la Vita/Città contro la Pena di Morte
» Evviva la Repubblica
» Ecco la carta dei servizi e dei diritti per i Musei di Pavia
» Nasce Radio Local
» Treno Verde 2016
» Pavia ad HappyCube
» Un altro Sanremo alle spalle
» Minerva d'Artista
» Appesi a un filo, ma senza rassegnazione
» I Beatles in edicola
» Madagascar 3: Ricercati in Europa. Ma anche a Pavia...
» Chiusura dei cinema Corallo e Ritz
» InfoMatricole 2012
» Pavia-Innsbruck: un gemellaggio possibile?
» Una fiaccolata per sensibilizzare sull’autismo
» Buio in sala? Prima che i cinema chiudano anche a Pavia
» Oscar 2012!
» Sanremo 2012... e anche questo è andato!
» "Lucertolone" del Permiano scoperto ad Alghero

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Al Giardino delle farfalle
» Passeggiata nel bosco
» Via degli Abati
» Settimana del giovane naturalista
» Il fantastico mondo degli insetti
» Visite al Museo della Bonifica
» Festa del Roseto
» Passeggiata cinofila notturna
» Festa dell'Oasi Lipu
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» 2 passi … a Pasquetta sul Fiume Azzurro
» CioccoPianeti
» Sotto il cielo stellato
» Microrganismi effettivi
» La Bottega di Stranivari
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 4758 del 23 ottobre 2006 (1328) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cicogne bianche in cronaca rosa
Un esemplare del Centro Cicogne Cascina Venara
Per Bosforo (in codice IDAC) il 2006 è stato un anno intenso: in primavera è stato rilasciato dal Centro Cicogne Olduvai Cascina Venara in coppia con Tunisia (in codice IDAV), che in pochi giorni lo ha rimpiazzato con un altro maschio selvatico.
 
Si è trasferito in paese, a Zerbolò, dove ha costruito un nido alla sommità di un lampione. Ha formato una nuova coppia con una femmina selvatica e, sul più bello, qualcuno ha deciso di abbattere il suo nido (relativamente a questo fatto Olduvai Onlus ha informato le Autorità competenti). Ma Bosforo è testardo e pochi giorni dopo contribuiva a covare le uova nel nuovo nido costruito sui resti di quello precedente.
 
La cova e l’allevamento - seppur in netto ritardo - hanno avuto buon esito e il 18 agosto due giovani Cicogne bianche, IFSB e IFSC, inanellate grazie all’aiuto dei Vigili del Fuoco - Squadra Operativa del Comando Provinciale di Pavia, si sono involate.
 
Solo dieci giorni più tardi, la femmina selvatica e i piccoli hanno fatto perdere le loro tracce, avendo iniziato il loro viaggio migratorio verso i quartieri di svernamento africani.
 
Ma poco più di un mese più tardi, Bosforo è stato avvistato in compagnia di una Cicogna bianca inanellata. L’anello era indubbiamente italiano: fondo blu con sigla bianca.
La lettura della sigla dell’anello consente l’identificazione certa dell’animale e quindi lo staff e i volontari del Centro Cicogne Cascina Venara, gestito da Olduvai Onlus in collaborazione con il Consorzio Parco Lombardo della Valle del Ticino ed il Comune di Zerbolò, si sono prodigati con i binocoli.
 
Si trattava di IDAS, chiamata Sahel. Di lei sapevamo già tutto. Il suo uovo è stato deposto il 23 marzo 2001 in una voliera del Centro Cicogne Cascina Venara di Zerbolò. È stato covato per 33 giorni. Il 25 aprile IDAS ha lottato per uscire dal guscio e ha visto per la prima volta i suoi genitori: Ticino (IDAA) e Venara (IDAB), che l’hanno accudita al nido per 72 giorni.
 
Nell’inverno 2003 è stata trasferita presso la Stazione di Ambientamento per Cicogne bianche di Castiglione d’Adda (LO), una struttura che lavora in rete con il Centro Cicogne Cascina Venara e che viene gestita in collaborazione con il Consorzio Parco Adda Sud, per iniziare il periodo di ambientamento preliminare al rilascio in natura.
Alla fine di febbraio (2006) è stata rilasciata presso la Stazione di Ambientamento sull’Adda, ma la presenza di una coppia particolarmente territoriale ha indotto IDAS a lasciare il sito a metà aprile e da allora avevamo perso le sue tracce.
 
Dai primi di ottobre, finalmente, ha fatto la sua comparsa a Zerbolò (PV) dove, dopo qualche giorno di frequentazione a distanza, ha ceduto alle insistenti lusinghe di Bosforo, con il quale ora divide il nido.
 
In bocca al lupo alla nuova coppia...
 
 Informazioni 
 

Comunicato Stampa

Pavia, 23/10/2006 (4758)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool