Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 24 settembre 2019 (374) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il gioco di Santa Oca
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Il romanzo di Baslot
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 4736 del 17 ottobre 2006 (4286) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Arte a Pietra de' Giorgi
Particolare di un'opera di Luana Baldrighi
Due fine settimana all’insegna della pittura per il Cantinone medievale di Pietra de’ Giorgi, che a partire da sabato pomeriggio ospiterà la mostra di Luana Baldrighi, Carlo Calvi e Vincenzo Marino.
 
Organizzata dalla locale Biblioteca Renato Moretti l’esposizione sarà inaugurata da Siro Brondoni -giornalista e critico d’arte, nonché presidente del Circolo Culturale Barbieri di Broni -, al quale (come da volantino curato per la mostra), lasciamo la presentazione degli artisti…
 
“… Luana Baldrighi, giovane valente pittrice nata a Castel San Giovanni ed operante a Stradella, ha partecipato con successo nelle scorse settimane alla prima rassegna "Arte al Femminile", indetta nello storico Palazzo Isimbardi dalla municipalità stradellina. La Baldrighi ha alle spalle un convincente processo formativo, acquisito nell'ambiente piacentino, con una successiva attività portata avanti prevalentemente in ambito pavese. A Piacenza, è stata anzitutto allieva del Liceo Artistico Statale che nella intitolazione si ricollega a quel maestro della figurazione che fu Bruno Cassinari. Ma Luana, che ha avuto genitori pure coinvolti nella passione per la pittura, ha avuto uno stimolante punto di riferimento nello zio, lo scultore Paolo Maserati, allievo a sua volta del magistero del grande Manzú. E da ricordare è anche la frequentazione degli incontri didattici con il pittore Xerra…
 
Particolare di un'opera di Carlo Calvi
… L'itinerario creativo di Luana ha tuttavia registrato una radicale svolta per l'incontro che l'artista ha avuto col pittore Carlo Calvi, anch'egli presente con alcune davvero significative opere a questa mostra, dove sono esposti anche i dipinti di un altro artista figurativo che si richiama agli ammaestramenti di Calvi, Vincenzo Marino…
… Essenzialmente pittore, ma anche scultore, l'artista di Genova è altresì intagliatore e soprattutto un esperto restauratore, in un costante confronto operativo con i classici ma anche con le avanguardie.
La rivisitazione dei grandi artisti del passato, ha consentito in effetti a Calvi di acquisire tecniche e modalità, che egli sa coniugare con una fascinosa capacità rappresentativa.
Innamorato dei soggetti e degli ambienti della tradizione classica, il pittore per altro ha saputo non restare soggiogato da quei pur preziosi punti di riferimento, ed è così nata la sua eclatante "realtà oggettiva", alla quale giungere attraverso la via dell'"ecletticismo coerenziale"… E l'artista, che ha all'attivo esperienze maturate in Italia ed all'estero, e partecipazioni a momenti espositivi con Picasso, Mirò, Dalì, Annigoni, Guttuso, nel suo attuale atelier di Varazze, si ricongiunge idealmente agli iniziali momenti della formazione accademica a Genova ed alle successive iniziative d'impegno artistico, come la valida “galleria di ritratti” eseguiti per personaggi di ieri e di oggi, da Paolo VI, durante il suo Pontificato, a Giacomo Puccini nel 50° della morte, al popolare attore Gilberto Govi, idolo delle platee genovesi.
 
Particolare di un'opera di Vincenzo Marino
… Presente infine l’interessante esperienza di Vincenzo Marino. Anch'egli ha alle spalle un impegno artistico che si riallaccia a quelle precoci attitudini per il disegno cha dimostrava sin dalla tenera età. La
sua naturale inclinazione è poi stata opportunamente coltivata dal giovane, con la passione dell'età adolescenziale per la grafica pubblicitaria e per il fumetto, ed è di questo periodo l'uso di tecniche miste su carta. Successivamente si è interessato alle applicazioni nel campo della grafica con il computer ma in Marino urgeva anche l'iniziale passione per il disegno, e prezioso si è rivelato per lui l'incontro con l'esperienza nel campo delle arti del pittore Carlo Calvi, che lo ha portato a dipingere, su tela con colori ad olio, soggetti figurativi nei quali la natura trascende il simbolismo. E punti focali dell'intera composizione sono divenuti il mare, con le sue conchiglie, le pietre…”.
 
 Informazioni 
Dove: Cantinone medioevale di Pietra de' Giorgi
Quando: sabato 21 (inaugurazione ore 16.30), 22, 28 e 29 ottobre 2006
aperta nei seguenti orari: 10.00/12.00-16.00/19.00
 
 
Pavia, 17/10/2006 (4736)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool