Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 settembre 2019 (283) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Open Day al Vittadini
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 4714 del 11 ottobre 2006 (1840) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Weekend in musica
Gregory Darling
Anche questa settimana vi segnalo un paio di concerti interessanti.
 
Il primo è quello di venerdì 13 a Spaziomusica con Gregory Darling.
Gregory Darling arriva per la prima volta in Italia per presentare il suo nuovo album “Shell”, uscito nei negozi di dischi il 29 settembre.
L’ex leader dei Darling Cruel vanta una lunga carriera costellata da innumerevoli collaborazioni con artisti come Holly Night (scrittore di Tina Turner), Julian Lennon (amico e special guest star nel brano “New Dream”), Tony Visconti (produttore di David Bowie), Prince e non ultimo Bob Rose (già produttore di Gorge Harrison, Roy Orbison, Eddie Brickell, Sam and Dave, Suede, Donovan, Junior Walker, Pulp, e molti altri) che si esibirà al piano con Gregory durante la sua performance per l’esecuzione di due brani.
 
Ancora prima di leggere le note informative, all’ascolto dell’album mi venivano in mente Elton John, James Blunt, Elvis Costello, ma anche un po’ L’Electric Light Orchestra e John Lennon, anche grazie a sonorità anni ’70 che in questo momento sono molto “trendy”. Quando poi ho saputo che ha partecipato all’incisione del nuovo album di Julian Lennon e che lo stesso Julian partecipava al disco di Gregory, molte cose mi si sono chiarite. “Shell” si presenta come un album molto introspettivo, con melodie apparentemente semplici, ma molto “lavorate”.
Credo sia un’occasione da non perdere perché, prossimamente, potreste ritrovarvelo a suonare in palazzetti e stadi.
 
Albert Ray e la sua band
Sabato 14 ottobre, invece, al Bluestage di Linarolo c’è il concerto di Albert Ray.
Rock'n'roll, Memphis sound e Texas Blues sono gli ingredienti di cui si serve Albert Ray, da Reggio Emilia (anche se usa solo lo pseudonimo, si potrebbe supporre si chiami in realtà Alberto Raggio), per creare il suo "sound" sulla base della migliore tradizione Americana. Comincia con una band chiamata "The Thunders" nel 1989, per poi fondare nel 1992 la Travelin' Band con la quale realizza il cd "Texas Sky" (Asbury Park 1999).
 
Durante gli anni tante le collaborazioni, fra cui quella con Oracle King nel cd "Forget the guitar" e quella con l'amico Andy Carrieri (ex Jack Daniel's Lover, ex Dirty Hands) e il fisarmonicista Glenn Alessi nel progetto "LosSuperBandidos".
Dal gennaio 2001 parte con questo progetto solista e con un cd "Wild and Innocent" molto apprezzato dalla critica nazionale.
Nel 2003 suona in Texas ad Austin, al Joe Generic's e al 311Club, due noti locali sulla sesta strada, e, la notte di Natale dello stesso anno, la famosa Dj Miss Holley King trasmette il suo cd "Wild and innocent" sulla KBSZ, emittente radiofonica di Wickenburg, Arizona. Sempre nel dicembre 2003 suona con il cantautore texano Kevin Brown durante le date del suo tour italiano.
 
Nel 2004 esce l'ultimo cd “King of Fire”, prodotto dalla 8Ball Records di Reggio Emilia. Per questo lavoro si è avvalso anche dell’armonica di Banzaii La Rocca da Austin, Texas (armonicista di Omar and the Howlers, Tony Redman e John Vc.Vey, che tra le collaborazioni in studio vanta anche quella con Eric Johnson). Grazie all'uscita di "King of fire", nel settembre 2004, Albert conosce il regista newyorkese Sascha Paladino (fratello del noto banjoista Bela Fleck) e diventa, con brani e immagini catturate ad un concerto dal regista stesso, uno dei protagonisti del cortometraggio girato a Reggio Emilia dal titolo "Party for the people" che parteciperà al concorso cinematografico "Woodstock 2005" a New York e, nel 2006, al Nashville Film Festival.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 11/10/2006 (4714)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool