Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 26 maggio 2020 (947) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 4633 del 19 settembre 2006 (2188) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Metti 'Una notte al Museo'...
Metti 'Una notte al Museo'...
I musei lombardi aprono anche di notte e lo fanno per replicare il successo, ottenuto nell'edizione 2005, dell'iniziativa "Una notte al museo" promossa della Regione Lombardia.
 
La cultura diventa così nuova attrazione notturna, distrazione e occasione di svago per un pubblico che si rinnova “perché - come commenta Massimo Zanello, assessore regionale alla Cultura - può diventare svago anche scoprire dopo cena Castelli o Palazzi storici e monumentali di rara bellezza, un'esperienza da vivere soli o in compagnia, anche in famiglia…”. Un importante momento di conoscenza del nostro patrimonio artistico, dunque, ma “non un evento culturale fine a se stesso - come ha sostenuto in sede di presentazione Marco Facchinotti, assessore ai Beni e alle Attività Culturali della Provincia di Pavia - bensì un momento di aggregazione alternativo per “fare cultura” in un orario insolito”.
 
L’Assessorato alla Cultura della Provincia di Pavia lo scorso anno ha avuto - continua Facchinotti - l'onore e l'onere di fungere da Ente capofila per la realizzazione dei materiali di pubblicizzazione della manifestazione. Il nostro Settore ha quindi coordinato tutte le fasi di progettazione e di stampa dei diversi strumenti pubblicitari avvalendosi dell'apporto creativo e tecnico offerto da un illustratore-grafico pavese, Andrea Valente (ndr papà della Pecora Nera), la cui immagine guida risultò la più efficace tra quelle proposte per l’occasione”.
 
Il Settore Beni e Attività Culturali, diretto da Antonio Sacchi, e la nuova Unità Operativa Sistemi Bibliotecari e Museali, che ha come responsabile Paolo Pulina, hanno cofinanziato le iniziative con un contributo di 6mila euro e operato non solo per raccogliere le adesioni dei vari musei facenti parte dei sistemi museali locali ma anche per coordinare le tante proposte…
 
Saranno 230 le strutture attive nella notte di sabato 23 settembre in più di 160 comuni lombardi e ben 25 le realtà del nostro territorio che offriranno gratuitamente, al pubblico interessato a trascorrere “Una notte al museo”, un ricco programma di visite guidate, spettacoli, musica, letture, installazioni artistiche, proiezioni e degustazioni di prodotti tipici.

Oltre a “Pavia Musei” - Sistema Museale di Pavia, del suo Ateneo e della sua Certosa -, aderiranno all’iniziativa il sistema il Sistema Bibliotecario Integrato dell'Oltrepò Pavese - SBO Musei, che include il Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell'Oltrepò pavese, il Museo delle Api e il Museo Contadino di Montalto Pavese, il Museo d’Arte contadina di Romagnese, il Museo della Bambola di Santa Giuletta, il Civico Museo Naturalistico "F. Lombardi" e il Civico Museo della Fisarmonica "M. Dallapè" di Stradella, il Magazzino dei Ricordi di Zavattarello, il Museo Storico e Civico Museo di Scienze Naturali di Voghera, che proporrà, per le 21.00, l’incontro dedicato a “Conchiglie del Mediterraneo: ambienti e collezioni” di Giovanni Repetto (Presidente Società Italiana di Malacologia – sez. Piemonte) parlerà, pur senza perdere il rigore scientifico, in modo divulgativo e quindi accessibile a tutti… “Può sembrare strano - commenta la direttrice del Museo Simona Guioli -, ma è un modo anche questo di occuparci del nostro territorio visto che fino a 2.000.000 di anni fa in Oltrepò c’era il mare e credo che conoscendo meglio quello che ci circonda si possa apprezzare di più il nostro ambiente locale”. La conferenza sarà accompagnata da una videoproiezione e, a seguire sarà possibile visitare il Museo e prendere parte a  un rinfresco.
 
Aderiranno poi alla “notte bianca” i Musei della città di Vigevano (Museo Internazionale della calzatura con la mostra incentrata su Vivienne Westwood, i Musei di Palazzo Merula, il Museo del Tesoro del Duomo, il Museo Archeologico Nazionale della Lomellina e l’Ecomuseo della Mora Bassa con la mostra permanente dedicata a Leonardo Da Vinci; nonché il Sistema Museale “Lomellina Musei”, che riunisce il Museo Contadino di Frascarolo, il Museo Regina e Raccolta archeologica e naturalistica “U. Fantelli” di Mede, la Raccolta museale della Basilica collegiata di San Lorenzo Martire di Mortara, il Museo di arte e tradizione contadina di Olevano e il Museo Archeologico Lomellino di Gambolò.
Quest’ultimo, per l’occasione, invita soci e amici dell’Associazione Archeologica Lomellina, di stanza al Museo, a partecipare all’appuntamento “Ciak, si scava! Al cinema con l’archeologia”, realizzato in collaborazione con la Rassegna internazionale del cinema archeologico - Museo Civico di Rovereto -, che prevede la proiezione del film di A. Laverty “La verità sulla guerra di Troia” (Inghilterra, 2004) alle 21.00 e de “L’enigma di Harwa, Resoconto di un’impresa archeologica nella Valle del Nilo” (Italia, 2004), regia di A. D’Alessandro, per le 22.00. A seguire si terrà un rinfresco e l'apertura con visita guidata del museo.
 
 
 Informazioni 
Per informazioni:
il programma completo delle iniziative nei musei pavesi è consultabile sul sito della Regione Lombardia.

 

La Redazione

Pavia, 19/09/2006 (4633)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool