Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 20 ottobre 2019 (287) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 4554 del 30 agosto 2006 (1903) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Borgablues & More
Borgablues & More
Il Bluestage, prima della riapertura del locale a Linarolo, organizza un ultimo appuntamento all'aperto a Borgarello.
 
A sostenere quest’iniziativa, concorrono anche il Comune di Borgarello e il Consorzio dei Navigli che dimostra così di essere interessato non solo alla rivalutazione e riqualificazione delle vie d’acqua dal punto di vista viabilistico e architettonico ma anche da quello culturale, sostenendo le manifestazioni che tendono ad attirare pubblico nei paesi e nelle città che vi si affacciano.
 
Sotto il titolo di BorgaBlues & More, festival musicale che si terrà presso l’Auser di Borgarello dal 1 al 3 settembre, si nasconde più di una semplice rassegna di musica Blues.
 
Infatti, nel giorno dell’apertura del Festival, si terrà un “workshop” del chitarrista Gabriel Delta, il cui programma comprende quattro sezioni dedicate rispettivamente all’Armonia, alle Scale, all’Improvvisazione e allo Slide e Open Tuning (introduzione al mondo del bottleneck e delle accordature aperte).
Gabriel Delta, trapiantato da Buenos Aires ad Alessandria, da qualche tempo in Europa coi suoi Hurricanes, nel suo ultimo disco Roots, vuole rappresentare il modo più diretto di fare musica, di riuniire il Blues cittadino a quello rurale e riscoprire le radici di questa musica che nasceva da un popolo povero ed oppresso, collegando il nord delle Americhe e l’Argentina. Per questa ragione, i proventi del disco saranno devoluti alla "Associazione della Gioventù Indigena Argentina".
 
Nel concerto serale, Delta sarà preceduto da Fabrizio Poggi e i Chicken Mambo, gruppo storico di Voghera.
 
Il secondo appuntamento, quello di sabato 2, vedrà i Rude Mode (giovane e ruspante nuova banda di Blues pavese) aprire il concerto di Paolo Bonfanti.
Genovese, classe 1960, Bonfanti ha iniziato a suonare la chitarra nel 1975, dal 1985 al 1990 è stato il front man di uno dei gruppi più importanti della scena rock-blues italiana, Big Fat Mama, ha suonato e collaborato con importanti musicisti italiani (Treves Blues Band) ed americani e con alcune leggende del British Blues (Dick Heckstall-Smith, Mickey Waller e Bob Brunning) ha formato il gruppo Downtown. Da un progetto di Reinhold Kohl, fotografo/bassista bolzanino, nasce poi SlowFeet, una super-band che vede impegnati insieme con Paolo e Reinhold alcuni "mostri sacri" del rock italiano come Mauro Pagani, Franz Di Cioccio e Vittorio De Scalzi, che abbiamo avuto modo di apprezzare, due anni fa, al Castello Visconteo di Pavia.
 
Domenica 3 è all’insegna del “more”, dell’altro, della musica dialettale. Ad aprire il concerto saranno gli autoctoni " Sempar i solit grup" Il gruppo nasce nel 1969 come gruppo cabarettistico; nel corso degli anni si perfeziona proponendo pezzi della tradizione popolare milanese e pavese in particolare.
Alle ore 23.00 sarà la volta dei Teka P.  Nati nel 2000, i primi brani vengono stimolati soprattutto dalla sonorità che le parole in dialetto propongono (tichetetachetitac); la scelta del dialetto è quindi una esigenza stilistica e assolutamente non ideologica. Il sound che ne deriva è un misto di Jazz, blues, funky, rock e latin con riferimenti ritmici moderni.
 
 
 
 
 Informazioni 
Quando: dal 1 al 3 settembre
Dove: Borgarello (PV)
 

Furio Sollazzi

Pavia, 30/08/2006 (4554)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool