Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 24 ottobre 2019 (311) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Pinocchio&Co - Festival dei Classici per ragazzi
» Piazza Fontana prima e dopo
» Domenica di carta
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» Cristoforo Colombo a fumetti
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Mario Tozzi a Kosmos
» Il gioco di Santa Oca
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 4480 del 12 luglio 2006 (3873) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ricordi... in Magazzino
Ricordi... in Magazzino
Un po’ nascosto nel verde delle nostre colline, quasi fosse all’ombra dell’antico maniero che domina la valle, c’è un luogo che sembra dimenticato dal tempo… È un museo di arte e cultura agricola che tra le sue mura conserva immutato il fascino del tempo in cui nel nostro territorio si intrecciavano le attività di un’infinità di artigiani: calzolai, sarti, barbieri, fabbri, maniscalchi, fabbricanti e impagliatori di sedie, falegnami, carradori, bottai, vinai e, per l’appunto, contadini…
 
Lo sviluppo industriale degli anni Sessanta, con il conseguente esodo dalla campagna verso la città, ha portato all’estinzione di quasi tutti questi mestieri... per conservare la memoria dei quali è nato a Zavattarello il “Magazzino dei Ricordi”.
 
Il Magazzino dei Ricordi è gestito dall’omonima associazione culturale, costituitasi nel 2004 e presieduta dal signor Virgilio Bruni che, con l’intento di conservare e valorizzare il grande patrimonio rurale della zona, ha raccolto, organizzato ed infine esposto le testimonianze del passato, dai semplici attrezzi di uso domestico nella casa contadina agli strumenti, veri e propri “ferri del mestiere”, degli artigiani locali.
 
Attraverso la presentazione di vari ambienti di vita quotidiana - ambienti emblematici quali la cucina del contadino ricostruita nei minimi dettagli, la stanza del sarto, del barbiere, la scuola e i laboratori artigianali di tanti anni fa - il Magazzino dei ricordi riporta i giovani e i meno giovani ai tempi di un passato ancora recente, alla semplice, e allo stesso tempo laboriosa, esistenza scandita da ritmi e gesti costanti, ripetitivi, ma fondamentali per la sopravvivenza.
 
A far rivivere i luoghi dove gli artigiani di un tempo lavoravano e vivevano, molti di questi gesti vengono ripresi in una serie di appuntamenti che vedranno il museo trasformarsi in un laboratorio aperto al pubblico…
 

Domenica 16 luglio

Costruzione di vecchi giocattoli
La Bigotta sarà la mascotte del progetto, in quanto verrà costruita in più varianti, dalla tradizionale con l’abito di lana logora a quella vestita con i colori delle bandiere europee ma verranno realizzati anche pon-pon e pulcini di lana, piccoli trattori con rocchetti di legno e macchinine da corsa.

Domenica 23 luglio

Alla riscoperta degli antichi mestieri e degli attrezzi più caratteristici del contadino
Macine di sasso e piccoli macinini domestici risalenti alla prima guerra mondiale, saranno protagonisti della prima fase di lavorazione del grano. Una volta ottenuta la farina integrale la si passerà al setaccio per separarla dalla crusca ed infine verrà impasta con acqua e uova prima di essere passata al torchietto (un sorta di panca con seduta dotata di torchio e stampi per produrre pasta in formato penne o rigatoni).

Domenica 30 luglio

Alla riscoperta degli antichi sapori
Per questa occasione gli organizzatori illustrano la produzione del pane, dalla farina al miccone...
Pane fatto in casa sarà poi offerto al pubblico con salumi della zona.


Ogni laboratorio si concluderà con degustazioni di prodotti tipici, dagli sfarsò (piccole frittelle né dolci né salate), alle torte dolci e salate: quelle rustiche con noci e nocciole, le crostate di frutta di stagione, la Pasqualina con spinaci ed erbette delle nostre colline e le più caratteristiche “torta di riso giallo” e “torta a freddo”, preparata con strati di biscotti secchi, vino bianco dei vigneti circostanti e una crema fatta con uova, burro e… patate.
 
Il museo sarà attivo anche in agosto. Nella prima settimana, infatti, ogni pomeriggio sarà dedicato al progetto “Gli spaventapasseri: scultura povera all’interno della cultura rurale”: laboratori creativi, dedicati a grandi e piccini, durante i quali si parteciperà alla costruzione di fantocci con paglia, stracci e materiali di recupero… le “sculture” realizzate saranno oggetto di una mostra che verrà poi inaugurata, offrendo un aperitivo ai presenti, il giorno di ferragosto (apertura ore 17.00).
 
 
 Informazioni 
Dove: c/o museo Magazzino dei ricordi, località Cascina Mirani - Zavattarello
Quando: nelle date indicate, dalle 15.30 alle 19.30
Per informazioni:
Tel.: 0383/589183
E-mail: magazzinodeiricordi@libero.it
 

Sara Pezzati

Pavia, 12/07/2006 (4480)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool