Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 21 febbraio 2018 (615) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 10 per Pavia a Catania!
» Il Demetrio su Amadeus
» La Sella Plicatilis a Magdeburgo
» Beatles Next Generation: bufala o realtà?
» Adotta un'orchidea!
» Oh, questa è bella! (appendice sanremese)
» George Harrison - Living in the material world
» I ragazzi della Via Stendhal
» Una tela del Procaccini a Lungavilla
» Donald & Jen MacNeill e i Lowlands
» La musica in Portogallo
» Cucina ebraica in Lomellina
» Mistero a Pavia
» Musica e auto
» La colomba… Ha fatto l’uovo!
» Musica ceca
» Una giornata a Camillomagus
» Piva piva l'oli d'oliva
» Sodalizio gastronomico...
» CicloPoEtica 2010

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Aperitivo con la Duse
» 200 anni di archeologia...
» La Battaglia di Pavia - lo spazio permanente
» E' Carnevale!
» Racconti al Museo
» Il presepe romano
» Pavia, crossroads of Europe
» Mercatino del riuso
» Mercatino di Natale
» Torre in Festa
» A tu per tu con l'astrario
» Trekking Urbano: sulle tracce dei longobardi
» Visita "a distanza ravvicinata"....
» Torre in Festa
» Arriva la FAImarathon a Varzi
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 433 del 3 marzo 2001 (2198) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I Longobardi nelle strade di Pavia
 I Longobardi nelle strade di Pavia

Osservando una cartina del centro storico di Pavia, balza all'occhio la ricchezza di nomi longobardi nella toponomastica urbana. Anche le strade, dunque, ci ricordano il glorioso passato di Papia come capitale del regno longobardo.

Cominciamo in ordine cronologico con via Alboino, nei pressi di corso Garibaldi, che richiama alla mente il primus rex langobardorum che alla testa del suo popolo piegò Pavia dopo tre anni di assedio entrandovi vittorioso nel 572 d.C. I più curiosi potranno soffermarsi davanti a una iscrizione latina che narra la vicende del trionfante ingresso mentre un palazzotto medievale lungo la strada indica il luogo dove, forse, in quei tempi sorgeva la reggia di Alboino.

Spostandoci troviamo la via intitolata a Paolo Diacono, il monaco friulano autore della famosa Historia Langobardorum che da secoli è una preziosa e ricca fonte d'informazioni per gli storici.

Attraversando velocemente vicolo Longobardi, ci dirigiamo in piazza Duomo da cui si diparte l'antica contrada della biscia, così chiamata per il suo andamento sinuoso, oggi dedicata alla più illustre regina longobarda. Teodolinda legò il suo nome a molte vicende personali che si sono intrecciate con la storia del suo popolo, a partire dal matrimonio con Autari nel 590 seguito dopo pochi mesi dalle nozze con il fratello del defunto sposo, Agilulfo.

Teodolinda, sovrana cattolica di un popolo ariano, battezzò il figlioletto Adaloaldo con il rito cattolico e per questa scelta, secondo la tradizione, papa Gregorio Magno le donò un chiodo della croce di cristo con cui ella fece forgiare la famosa corona ferrea che oggi è custodita a Monza nella cattedrale da Teodolinda fondata. Con lei i longobardi mossero i primi passi verso la conversione religiosa.

Non molto lontana sorge via Liutprando per onorare la figura del celebre sovrano che, negli ultimi decenni dell'epopea longobarda, volle portare a Pavia le spoglie di Sant'Agostino a cui era particolarmente devoto. Entrando nella vicina chiesa di S. Pietro in ciel d'oro, riscopriamo accanto al sacro sacello quello di Liutprando, alla base di un pilastro vicino all'altare. A consegnare alla storia i resti mortali una lapide recita: Hic giacent ossa regis Liutprandis.

 
 Informazioni 
 

Jessica Maffei

Pavia, 03/03/2001 (433)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool