Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 9 dicembre 2019 (510) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
» A tu per tu con l’antico Egitto
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 4155 del 19 aprile 2006 (2220) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Parona tèra böna
Particolare della locandina della manifestazione
Sarà un fine settimana alla riscoperta delle radici della nostra terra quella che ci appresta a vivere sabato e domenica prossimi a Parona, dove la Pro Loco, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, da alcuni mesi sta organizzando la seconda edizione della manifestazione “Parona tèra böna”.
 
Il titolo dell’iniziativa rimanda alla prima riga di un antico proverbio con cui veniva apostrofata la gente di Parona, che per l’occasione ricreerà, negli più caratteristici del paese, ambientazioni caratteristiche del paese della prima metà del secolo scorso per tornare indietro con la memoria…
 
Questo, infatti, l’intento della manifestazione espresso nella locandina confezionata dagli organizzatori: “… Vorremmo farvi tornare un po’ indietro negli anni, nelle botteghe, nei laboratori, nelle case, nelle cascine dei nostri nonni… Vorremmo descrivervi un mondo fatto di cose genuine, semplici, vere… Vorremmo parlarvi di uomini laboriosi, umili, generosi ed onesti… Vorremmo trasmettervi un po’ dell’amore che proviamo per il nostro paese…”.
 
Ecco quindi rivivere la casa del contadino, la cantina, il laboratorio del sarto e quello del calzolaio, un forno per la produzione di Offelle (non poteva certo mancare a Parona!), una macelleria, una piccola scuola, l’angolo per i giochi dei più piccoli (ovviamente giochi di una volta…), un’osteria, il laboratorio del fabbro e quello del falegname e una fattoria.
 
Nel corso della giornata di domenica saranno presenti alcuni musici ed il coro delle mondine, oltre a parecchi figuranti in costume d’epoca, con gli attrezzi da lavoro più impensati e anche gli animali avranno un ruolo da protagonisti nella giornata paronese, in particolare cavalli, asinelli e buoi.
 
Inoltre, in un apposito stand verranno esposte alcuni documenti, tra i più importanti o curiosi, estratti dall’archivio storico comunale e alcune fotografie d’epoca.
 
Al termine del pomeriggio, sotto la torre di San Siro, emblema di Parona, si terrà la distribuzione della “Frità rugnùsa”: un assaggio del tipico piatto lomellina del periodo successivo la Pasqua, accompagnato da un bicchierino di buon vino rosso.
 
Questo il calendario completo delle iniziative:
 

Sabato 22 aprile

Ore 21.00 - Salone Parrocchiale: "In memoria di Lino Negri": premiazione dei vincitori del concorso di poesia e presentazione dei volumi: "Astrid e la strega nera" di Carla Masutti e "Tre gocce di veleno" di Marco Savini e Maria Antonietta Arrigoni.

Domenica 23 aprile

Ore 9.00 – Vie e piazze del paese: apertura Mercatino dell'antiquariato
Ore 14.30 – Vie e piazze del paese: Ricostruzione degli antichi mestieri e di scene della vita dei nostri avi
Ore 16.30 – Via L. Toma: Sfilata in costume
Ore 17.15 – Piazzetta dell'Offella: intrattenimento con i Canti del coro delle Mondine di Valle
Ore 17.30 – Piazza Signorelli: Degustazione della Frità rugnùsa con un bicchiere di buon vino rosso
Ore 21.00 – Salone Parrocchiale: Spettacolo dialettale a cura del gruppo teatrale AMI di Tromello con intermezzi musicali del cantautore Claudio Merli
(Ingresso gratuito: prenotazione posti presso la Pro Loco di Parona)

In caso di maltempo si terranno solo le due serate.

 
 Informazioni 
 

La Redazione

Pavia, 19/04/2006 (4155)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool