Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 15 aprile 2021 (421) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Fabule & Scarpule
» Il Mercante di Monologhi
» Tramp

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 4024 del 20 marzo 2006 (2217) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cappuccetto Rosso... in Scena!
Cappuccetto Rosso... in Scena!
La rassegna La Scena Giovane organizzata dal laboratorio Motoperpetuo di Pavia, debutta con lo spettacolo “La paura di cappuccetto rosso” per la regia di Bruno Cerutti e con la partecipazione dei due compagnie teatrali: Zerideltotale di Binasco e La Scena di Vigevano.
 
Al centro della scrittura scenica – spiega il regista Cerutti- c’è la favola di Cappuccetto Rosso, che gli attori, come bambini cresciuti, si passano di mano, facendo riaffiorare la memoria di paure ancestrali, il lupo, il buio, la solitudine, l’abbandono,evocando fantasmi infantili ad occhi chiusi: la stanza in cui giocano si trasforma in una dimora magica, dove rivive il ricordo della paura, a patto che ci si addormenti…
Il percorso di lavoro è stato segnato dal filo conduttore del colore rosso, che ci ha condotto a individuare altre fiabe,in una sorta di scatola cinese, in cui nella narrazione principale si inseriscono altri racconti; a condurre il gioco, scoppiettante di ritmo e vivacità, non poteva mancare la figura archetipica della nonna istitutrice, che nell’allestimento è in realtà un attore en travesti:vera voce delle paure dei bambini, autoritaria e dolce,presente e svanita al tempo stesso, lucida ma con una vena di follia, la vecchia, come tutte le nonne di questo mondo, scandisce il tempo della crescita e della presa di coscienza dei più piccoli…
 
Gli attori in scena sono: Lorenzo Cuomo, Pietro Gandini, Pierangelo Panigatti, Mara Sfondrini (della Compagnia Zerideltotale) e Betta Ubezio (de La Scena).
 
Zerideltotale opera da anni sia nel settore della formazione, con collaborazioni con le scuole sia con la produzione di spettacoli talvolta su drammaturgie contemporanee (ricordiamo Gin Game di Coburn presentato nella passata rassegna) talaltra con un lavoro di ricerca teatrale sulla storia del territorio, come il Napoleone a Binasco, prodotto nel 2004.
La Scena è attiva a Vigevano dalla metà degli anni ’90: ha lavorato sia nel teatro di strada che in quello di impegno sociale, con laboratori e spettacoli in carcere: è stata selezionata nel progetto della Regione Lombardia Scena Prima nel 2002.

 
 Informazioni 
Quando: giovedì 23 con replica venerdì 24 marzo, alle ore 21.30
Dove: presso Motoperpetuo, V. Campari 72, Pavia

 
 
Pavia, 20/03/2006 (4024)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool