Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 novembre 2019 (339) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiate di Quartiere
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Orchidee in Oltre
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Sentiero dei Castellani
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
» Festival delle Farfalle
» Passeggiate di Quartiere
» Lavanda e farfalle...
» Filippo Solibello, Stop plastica a mare
» Giochi d'acqua... dolce o salata?
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 3938 del 27 febbraio 2006 (2292) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Al Parco del Monte Barro
Una veduta dal Monte Barro
Con la gita al Parco del Monte Barro di domenica prossima, la sezione pavese del Club Alpino Italiano inaugura il calendario delle escursioni primaverili.
 
Il Monte Barro si eleva solitario dalla regione collinosa compresa tra la Brianza e il Lecchese, a sud ovest delle Grigne ed è delimitato dall’estremità orientale del Lago di Como, dal Lago di Annone, dal Lago di Garlate e dalla sella di Galbiate.
 
Con i suoi 922 metri, domina un territorio di estensione limitata ma di grande interesse naturalistico, tanto che il Parco cui dà il nome, è un Sito di Importanza Comunitaria, ossia una delle aree europee ritenute di maggior importanza per la conservazione della natura.  La ragguardevole estensione dei suoi boschi, infatti, garantisce una notevole varietà sia botanica che faunistica: circa 1000 le specie animali censite finora (soprattutto uccelli), 300 quelle di funghi e 1200 le specie di piante, tra cui alcune di origine  preglaciale.
 
Il Barro, che presenta anche interessanti aspetti geologici ed archeologici (quali massi erratici e affioramenti di fossili e i reperti romani),  è un rilievo calcareo dolomitico completamente isolato dai monti circostanti che costituisce una sorta di balcone panoramico: notevole quindi la visuale della sua vetta che spazia a 360° sul territorio circostante fino all’alta pianura.

L'itinerario proposto è adatto a tutte le gambe - tranne nel tratto che porta alla cima, che però è facoltativo - e durante l’escursione, della durata prevista di 4 ore circa, sarà possibile soffermarsi sugli aspetti naturalistici più significativi del territorio che si starà attraversando, commentandoli in compagnia di un operatore della CRTAM Lombardia (Commissione Regionale Tutela Ambiente Montano).

 
 Informazioni 
Quando: domenica 5 marzo 2006
Per informazioni e iscrizioni:
CAI Sezione di Pavia - Via Colesino, 16 (il martedì e venerdì dalle 21.00 alle 23.00)
Tel.: 0382/460450
 

La Redazione

Pavia, 27/02/2006 (3938)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool