Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 16 febbraio 2020 (369) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» La Salute delle Ossa
» Rosa mosqueta
» Pelle sensibile
» Quel tocco benefico....
» Acne cosa fare?
» Gonfiori addominali
» Autunno e cadono i capelli....
» Esposizione al sole: qualche utile consiglio
» Sole ed invecchiamento della pelle
» Le radici biologiche dell'invecchiamento
» Bio-Naturopatia… per il riequilibro globale!
» L'estetica olistica
» Affaticamento e Astenia
» Bevi l’acqua giusta!
» Tipologie di oli essenziali
» Oli essenziali e aromaterapia
» Le proprietà del Tea Tree
» Quando lo stress arriva...
» Stress e terapie naturali
» L'efficacia dei fiori...

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» La Giornata Mondiale del Diabete
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» Al Collegio Borromeo si esplora l'universo degli autismi
» Ticino EcoMarathon
» Gioca d'anticipo!
» Scarpadoro di Capodanno
» L'Università diventa una palestra
» I pro e i contro del VAR
» Scarpadoro – si aprono ufficialmente le iscrizioni!
» 5^ Scarpadoro di Babbo Natale
» In forma...con pochi accorgimenti
» Festival del Sorriso
» Ticino Ecomarathon
» Marathon Vigevano Pavia
 
Pagina inziale » Sport e Benessere » Articolo n. 3847 del 6 febbraio 2006 (2398) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Meridiani ed energia
Meridiani ed energia

L'energia vitale è l'elemento di trasmissione e coesione dalla quale dipende la vita, essa unisce l'uomo alla sua realtà fisica e psichica, anche la moderna fisica quantistica conferma che l'uomo è composto da infinitesime particelle di luce dette "BIOFOTONI" contenenti informazioni che formano e informano la materia.

Possiamo quindi considerare l'uomo un apparato ricetrasmittente posto tra micro e macro cosmo, capace di comunicare in entrambe le direzioni, adattandosi all'ambiente e modificandolo contemporaneamente. Un essere vivente produce una frequenza che è unica, irripetibile e istantanea.

Per comprendere e usare questa energia, la medicina cinese ha definito dei tracciati sul corpo che prendono il nome di "meridiani" un sistema invisibile di canali, in cui scorre l'energia che si diffonde in tutti gli organi.
Esistono 12 meridiani "regolari" che corrispondono ad altrettanti organi vitali: cuore, milza, polmone, rene, intestino tenue, intestino crasso, stomaco, vescica, pericardio, triplice riscaldatore, vescicola biliare, fegato.I punti dei meridiani (punti di agopuntura) sono finestre aperte su questa struttura energetica, grazie ad essi possiamo entrare in comunicazione con tutte le informazioni, che come tali circolano continuamente in questo reticolo.

Gli antichi principi della medicina cinese e dell'agopuntura sono stati avvalorati dalla medicina quantistica e biocibernetica, difatti a partire dagli anni cinquanta studiosi tra cui spicca il nome di Reinhold Voll hanno sviluppato un approccio detto bioenergetico che integra i più avanzati studi scientifici con il concetto di flusso energetico vitale che sta alla base di tutti i processi organici.

Secondo la fisica, gli organismi umani reagiscono ai singoli stimoli elettromagnetici ed entrano in risonanza con certe frequenze.
Inviando segnali elettromagnetici all'organismo, questi si propagano proprio lungo il percorso dei meridiani, in caso di depositi di tossine, blocchi o interruzioni, il libero fluire dell'energia vitale viene ostacolato e col passare del tempo queste ostruzioni creano delle perturbazioni nell'intero sistema determinando così squilibri energetici.

L'utilizzo di sofisticate apparecchiature bio elettriche consente di misurare i meridiani nella loro conducibilità e resistenza elettrica, evidenziando quei squilibri che possono causare la patologia, è possibile aver in questo modo un quadro generale dello stato di salute.

Test globale: per la valutazione del funzionamento generale dei meridiani
Test di sovraccarico metabolico: da informazioni sulla correlazione tra metabolismo e cibi valutando l'impatto degli alimenti che possono essere la causa di un dismetabolismo.
Ecco perché questo genere di analisi viene utilizzata con successo per testare ed elaborare diete alimentari sempre più personalizzate.
Test di provocazione: per indagare

  • Le sensibilità alimentari (intolleranze alimentari)
  • Larisposta allo stimolo stressorio specifico ( fitoterapici, integratori, sostanze varie e allergeni) per valutare l'effetto sull'organismo

     

  •  
     Informazioni 
     

    Patrizia Galeotti

    Pavia, 06/02/2006 (3847)

    RIPRODUZIONE VIETATA
    www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
    In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



    MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
    Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool