Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 21 ottobre 2019 (317) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Per una qualità consapevole…
» La pensione è prepagata!
» Medicinali a domicilio
» Allegie: importanti novità
» Il mobbing: cosa dice la legge?
» Il Difensore Civico della Provincia di Pavia
» La Messa delle Feste
» Funghi a tavola
» Bevande analcoliche
» L'acqua minerale al ristorante

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Gli sposi e la Casa
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
» GamePV
» #quandocaddelatorrecivica
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 3836 del 2 febbraio 2006 (2167) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Riusciranno i vostri documenti a giungere integri al prossimo week-end?
Riusciranno i vostri documenti a giungere integri al prossimo week-end?

Sembra che la minaccia di un nuovo virus incomba sulla sorte dei documenti di coloro che usano la posta elettronica o, per lo meno, di quelli che hanno sottovalutato negli ultimi tempi l'importanza della protezione contro i virus informatici.

Si calcola che i virus e i malware che ogni mese vengono individuati siano alcune centinaia. Uno dei più pericolosi e noti di quest'ultimo periodo è senz'altro il Nyxem.E, un virus scoperto il 20 di gennaio 2006 e programmato per rimanere "silente" sui computer infetti, sfruttando tecniche di mimetizzazione e sopravvivenza fino al 3 di ogni mese, giorno in cui passa all'azione eliminando alcuni tipi specifici di file dal disco del computer su cui è ospitato.

In particolare, obiettivo del virus sono i file di dati, cioè i documenti dell'utente presenti sul computer. Infatti, cercherà di eliminare i file .DOC (Word), .XLS (Excel), .PDF (Acrobat), .ZIP (Winzip), .RAR (Rar), .PSD (PhotoShop) e altri, provocando un danno enorme a chi non è solito fare copie di riserva dei propri dati.

Come fare per proteggersi?

Oltre al fatto di evitare di accendere il computer il giorno 3 di ogni mese :-), l'unica soluzione è dotarsi di un buon antivirus. E insisto: un buon antivirus. Non basta infatti avere l'icona di un antivirus qualunque nell'angolo in basso a destra dello schermo accanto all'orologio, magari scaduto!, ne occorre uno che si aggiorni costantemente e sia ben supportato. In commercio ce ne sono ormai parecchi, ma attenzione: la differenza non sta nel prezzo, bensì nella frequenza e tempestività degli aggiornamenti, specie nei momenti critici.

Come è noto e logico che sia, esce sempre prima il virus dell'antivirus. Pertanto, quando entra in circolazione, un nuovo virus aggressivo avrà un certo tempo a disposizione per propagarsi prima che qualcuno lo individui e venga distribuito il relativo aggiornamento antivirus.
Minore è il tempo di rilascio degli aggiornamenti del vostro antivirus, minore sarà la possibilità che un virus si introduca sul vostro computer. Avere un antivirus non aggiornato equivale a non avere alcuna protezione per gli eventuali nuovi virus.

Qualche consiglio pratico?

La difesa si organizza su più livelli.

Anzitutto, sceglietevi possibilmente un provider in grado di filtrare già a livello server la gran parte dei virus che viaggiano come allegati in posta elettronica (come ad esempio Venus :-)).

Tassativamente, non aprite mai allegati inattesi provenenti da persone che non conoscete o che generalmente non vi mandano messaggi con allegati. Nel dubbio scrivete al vostro corrispondente e chiedetegli conferma sulla sicurezza dell'allegato. Il virus, infatti, non è una bestiola che strisciando si intrufola nel vostro computer e autonomamente vi aggredisce, per attivarsi ha generalmente bisogno di una mano da parte vostra: spera nel click del vostro mouse facendo di tutto per incuriosirvi con il testo del messaggio e invitarvi ad aprire l'allegato. Nella stragrande maggioranza dei casi è infatti lo stesso utente a dare il via all'infezione e, una volta innescato il meccanismo, l'unica vostra salvezza è avere un valido antivirus installato.

Affidate la protezione del vostro computer a un antivirus qualificato. In base alla nostra esperienza, ci sentiamo senz'altro di consigliarvi F-Secure che da sempre, per dirla alla Dan Peterson, per noi è il numero 1. :-) F-Secure è un prodotto commerciale e va acquistato come tanti altri, ma considerando l'efficace protezione che è in grado di fornire (spesso superiore ad altri), a nostro parere si tratta di un investimento vantaggioso.

Se invece non volete spendere nemmeno un centesimo nel software anche se utile, esistono alcune alternative, come ad esempio AVG o ClamAV, gratuiti per uso domestico non commerciale.

Qui di seguito vi lasciamo qualche riferimento sui software utilizzabili.
In caso di necessità potete sempre scriverci spiegando in dettaglio il vostro problema: dove possibile, cercheremo di darvi una mano!

 
 Informazioni 
Antivirus prelevabili da internet:

  • F-Secure
    (versione dimostrativa, valida per 30 giorni dall'installazione)
    esd.element5.com/demoreg.html?productid=300042690&languageid=1

  • AVG
    (versione gratuita per uso non commerciale, in inglese)
    free.grisoft.com/doc/2/lng/us/tpl/v5


  • ClamAV per Windows
    (versione gratuita per uso non commerciale, in inglese)
    www.clamwin.com/content/view/18/46/
  • Antivirus on line:

  • F-Secure on line scanner
    (per una scansione del vostro computer senza un antivirus installato)
    support.f-secure.it/ita/home/ols.shtml
  • Dettagli tecnici sul virus Nyxem.E
    (per chi è affascinato dall'attività dei virus o desidera sapere come rimuoverli manualmente):
    www.f-secure.com/v-descs/nyxem_e.shtml
  •  

    Ugo Uggetti

    Pavia, 02/02/2006 (3836)

    RIPRODUZIONE VIETATA
    www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
    In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



    MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
    Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool