Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (931) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 3660 del 30 novembre 2005 (1951) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sguardi...Private!
Sguardi...Private!

Torna Sguardi Puri edizione 2005-06. Ancora una volta registi, film, critici e workshop a Pavia.

E se il programma lo troverete sulle stesse pagine di questo sito mi piacerebbe qui introdurvi alla visione di uno dei film più importanti della rassegna: Private di Saverio Costanzo, in programma proprio questo giovedì alle ore 22 circa, dopo i corti delle scuole, alla multisala Corallo Ritz di Pavia.

Palestina ed Israele. Oriente ed Occidente. Ebrei e musulmani. Ma qual è la posizione giusta, quella eticamente e politicamente corretta, in cui mettere la macchina da presa quando si sceglie di raccontare i confini, i contorni, i "disagi cosiddetti minori", meno noti e molto spesso invisibili, di una guerra?
Saverio Costanzo nel suo importante, ma ancora inedito qui a Pavia, film d'esordio, tra l'altro Pardo d'oro e premio per l'attore Mohammad Bakri al Festival di Locarno 2004, si pone questa domanda. Ma la risposta non c'è. Non è data. Non oggi almeno.
Ed ecco allora che lo "scavalcamento di campo", prima ancora che in senso strettamente tecnico, diventa nel film soprattutto culturale e antropologico.
È una questione di esistenze/esistenza, di vite/vita e richiede un linguaggio fatto di strappi, di reticenze visive, di un uso, evidente e pieno di minacce, di un non detto, di un "fuoricampo" estremamente emblematico, significante.

Anche la storia raccontata, del resto, condivide questo destino.
Il confine di ferro, che insanguina la realtà mediorientale, si sposta in una casa isolata, metaforicamente a metà tra gli insediamenti israeliani e un villaggio arabo. Nella casa vive la famiglia di Mohammad, preside di una scuola, uomo colto, appassionato di letteratura inglese, legato, con orgoglio e pazienza, alla sua terra e contrario all'idea di andare via da lì e di ingrossare le fila dei rifugiati. L'irruzione di una pattuglia di soldati israeliani che occupano, per esigenze di sicurezza, il secondo piano dell'abitazione sconvolge e destabilizza la precaria quotidianità della famiglia palestinese e ne logora la dignitosa e fiera resistenza.
Il protagonista, la moglie e i figli, reclusi tra una stanza-dormitorio e la cucina, costretti a non muoversi dal piano terra, sono gli interpreti involontari di una convivenza forzata, di un vicinato non richiesto per tutte e due le parti, di notti lunghissime e drammatiche, di un incubo che non svanisce con il sorgere del sole. O con un negoziato.

 
 Informazioni 
Quando: giovedì 1 dicembre, ore 22.00
Dove: Multisala Corallo Ritz, Pavia
 

Roberto Figazzolo

Pavia, 30/11/2005 (3660)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool