Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 26 settembre 2020 (1054) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'è s-ciupà ammò
» Numero Unico degli Studenti Universitari Pavesi 2002
» Marcondiro
» Il cappello da Goliardo
» Papiro, non solo carta

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 3632 del 22 novembre 2005 (4464) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il ventennale dell'Ordo Clavis
Il momento dell'investitura

L'Augustus, l'Ordine della Minerva, la Ludica, l'Ordine della Bruma... dove sono? Cosa stanno facendo? Che fine hanno fatto gli Ordini della Goliardia Pavese?
Solo un ordine fa ancora parlare di sé: l'Ordine della Chiave, praticamente l'unico che vanti ancora oggi un nutrito gruppo di "sudditi" tra le sue fila, reduce dalla celebrazione del (primo) ventennale.

"Vent'anni di presente mai trascorsi. - commenta il Principe uscente Piper X, al secolo Guido Bergonzi - Dopo due decenni, l'Ordo Clavis riesce ancora a farsi portatore dei valori della Tradizione goliardica dell'Alma Ticinensis...
D'altronde in questi ultimi vent'anni è sempre stato l'Ordine della Chiave a farla da padrone in quel di Pavia, con le numerose iniziative portate a termine, come la classica Liberazione delle scuole per l'apertura dell'Anno Accademico, il Numero Unico, il saluto annuale al Rettore dell'Alma Ticinensis in occasione della sua prolusione e il Processo al Cioccolato."

Per festeggiare questa ricorrenza, l'Ordine ha organizzato una due giorni goliardica. Dopo la classica festa universitaria nella storica Aula del '400 di martedì scorso, alla quale sono intervenute più di mille persone tra goliardi e studenti dell'Università, si è celebrata il giorno seguente la cena conclusiva nei Saloni del Rettorato, al cospetto di tutti i Principi e degli Anziani dell'Ordine della Chiave.

"In occasione della cena inoltre, - continua Piper X - probabilmente sempre a significare la chiusura di un ciclo e la conseguente apertura di un altro, si è consumato il rito dell'abdicazione con l'elezione di un nuovo Principe. Dopo un anno di reggenza, ho infatti ceduto il trono a tal "Tafanarius", al secolo Mauro Franceschi, elevandolo al suo stesso stato cum nomine Guliardon VI Immoralis Chiava detto "il Benpensante", al quale spetterà per indefiniti periodi il compito di reggere le sorti dell'Ordine e della Goliardia a Pavia".

Un momento della cerimonia

Fresco d'investitura, Guliardon VI - 21 anni sulla carta d'identità ma 20 dichiarati, perché, sì sa, "I goliardi hanno sempre vent'anni, anche quando ne hanno di più" (come insegna un noto canto goliardico) - sembra avere, non solo molto a cuore il prestigioso titolo, ma anche ottimi propositi per quelli che considera i suoi compiti "nobiliari".

Consapevole del fatto che la goliardia pavese si mostri un po' assopita si dichiara infastidito, da chi, da altre città universitarie italiane più attive, la ritiene addirittura morta. "Voglio fare il possibile per riportare in auge lo spirito goliardico - asserisce fiero del suo incarico - vorrei riportare in vita tradizioni come il Maggio Goliardico e la Fiera delle Matricole e far tornare la Goliardia agli splendori di un decennio fa, quando essere iscritti all'Università di Pavia significava automaticamente essere riconosciuti come Goliardi".

A Sua Maestà, che sappiamo già all'opera per riproporre il folclorico Marcondiro alla Minerva, vanno i nostri migliori auguri.

 
 Informazioni 
 

La Redazione

Pavia, 22/11/2005 (3632)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool