Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 15 novembre 2019 (317) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Napoleone anche a Pavia
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» Il naso della Sfinge
» A Londra con mia figlia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 3620 del 21 novembre 2005 (3530) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Dizionario biografico della deportazione pavese
La copertina del libro

La storia locale torna alla ribalta. Ha infatti appena visto la luce la nuova serie degli Annali di Storia Pavese. Pubblicate a partire dal '79 dalla Provincia di Pavia, in collaborazione con i Dipartimenti storici dell'Università, queste riviste hanno favorito la diffusione di temi e figure della storia antica, medievale, moderna e contemporanea del territorio provinciale, configurandosi negli anni come una delle pubblicazioni più apprezzate nel panorama italiano sull'argomento.

Accogliendo il progetto di piano editoriale pluriennale proposto dall'Ateneo Pavese, curato in particolare dai docenti Giulio Guderzo e Pierangelo Lombardi, l'Assessorato alla Promozione delle Attività Culturali ha deciso di utilizzare la denominazione della gloriosa testata "Annali di Storia Pavese" (peraltro da considerare "cessata", ai sensi delle vigenti leggi sulla stampa, dato che non è uscito nessun numero negli anni 2002-2003-2004) come titolo della nuova collana.

Il primo volume monografico - Dizionario biografio della deportazione pavese - è dedicato alla deportazione e curato da Maria Antonietta Arrigoni e da Marco Savini, insegnanti e ricercatori, che collaborano con l'istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea di Pavia e, insieme, hanno svolto ricerche, oltre che sulla deportazione, sulla memoria operaia e contadina, sul canto partigiano e sulla cultura popolare.

Nel retro di copertina si legge: Furono circa 40mila gli italiani deportati nei lager nazisti, tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile '45. La loro vicenda che ha, all'origine, quel crudele "strappo" rappresentato dal viaggio per ignota destinazione, è stata narrata da molti sopravvissuti, con testimonianze di straordinario valore e significato. Quel che manca, tuttavia, è uno sguardo d'insieme che, nelle varie realtà locali, accomuni le storie di tutti e le rifletta all'interno di quel più ampio disegno di repressione, deportazione e sterminio che caratterizzò la politica delle forze nazifasciste nei venti mesi che precedettero la Liberazione.

Il volume si propone di portare un contributo in questo senso, ricostruendo le schede biografiche di più di 300 deportati della e dalla provincia di Pavia e segnalandone, per ognuno, tutte le fonti disponibili (sia archivistiche che bibliografiche). Ogni voce del Dizionario, corrispondente ad un singolo deportato, può essere letta come una microstoria esemplare e costituire un punto di partenza per riflessioni sui più diversi aspetti della deportazione, sia politica che razziale, situandola all'interno di una rete di rimandi e di legami tra problemi di carattere più generale e di carattere locale, storia e memoria, oblio e dovere del ricordo. Nel quadro di una drammatica sorte collettiva, si riannodano così, in un fitto intreccio di esperienze individuali, i molti fili di vite "sommerse" e in parte, secondo lo stesso progetto nazista, destinate ad essere sconosciute.

Un racconto a più voci in cui anche la voce spezzata può dar senso a una storia "di tutti", ricca di valori morali, che, proprio perché é storia di gente normale (resistenti ed ebrei; giovani e anziani; donne e bambini), può ancora dimostrarsi viva e vitale, con le sue scelte, i suoi drammi, le sue passioni, ma, soprattutto, con i suoi interrogativi sulle radici individuali e collettive del razzismo e dell'antisemitismo, del conformismo e della xenofobia, dell'ossequio passivo e amorale alle gerarchie.

 
 Informazioni 
Dizionario biografico della deportazione pavese
di Maria Antonietta Arrigoni e Marco Savini
Edizioni Unicopli - Maggio 2005, Milano
246 pp - 10.00 euro

Per avere il volume è necessaria una richiesta scritta indirizzata a:
Settore Beni e Attività Culturali - Provincia di Pavia
P.zza Italia, 2 - 27100 Pavia
 
 
Pavia, 21/11/2005 (3620)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool