Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 15 luglio 2019 (248) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Festival di Musica Sacra
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Open Day al Vittadini
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 354 del 31 gennaio 2003 (1755) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Stanley Jordan al Thunder Road
Stanley Jordan al Thunder Road

Stanley Jordan, il chitarrista elettrico americano tra le figure importanti e più originali della storia di questo strumento terrà un concerto al Thunder Road di Codevilla (PV) Martedì 4 Febbraio.

Egli rinnova e porta a livelli massimi una tecnica (il "Touch" o "Tapping") che gli permette un uso pianistico della chitarra.

Jordan non usa il plettro e non "pizzica" ma ora "percuote" ora ne "tira" le corde fino a creare un sound in cui le linee armoniche, i contrappunti e le linee di basso s'incrociano come se fossero una, due, tre chitarre che suonano insieme.

Dai suoi inizi come musicista di strada a New York e Philadelphia, Jordan è stato attratto da molti stili musicali, dal pop al jazz, alla musica classica, al blues.

Il mercato lo ha posizionato soprattutto nel mondo del jazz, ma è un artista in grado di mettere insieme, con grande intelligenza e musicalità, blues e barocco italiano nella stessa frase, di portare una linea di walking bass e accordi jazzistici con una mano, su una chitarra, mentre con l'altra, su un'altra chitarra, suona un tema rock con distorsione e feedback.

Jordan è artista i cui album hanno venduto centinaia di migliaia di copie: la sua cover di "The Lady in my Life" di Michael Jackson, è ormai uno "standard" del Contemporary Jazz.

Negli anni '90, Jordan smantella il suo intero staff di produzione; compone molta musica, ma pochissima di essa viene registrata e i tour programmati sono sporadici.

Il suo interesse è focalizzato dalla Musico-terapia, disciplina che tutt'ora pratica ed approfondisce come studente presso l'AMTA (American Music Therapy Association) e l'Arizona State University dove ne sta completando la laurea.

Oggi, dopo questa pausa sabbatica, la sua attività è più intensa che mai: tour, studio, conferenze, clinic.

Jordan, superati gli anni del funambolismo chitarristico, è diventato un musicista maturo che ha una idea molto chiara di ciò che vuole dire.

Rimane e rimarrà un "indipendente" un "non omologato", a volte scomodo per l'industria del bussiness.

Questo concerto è una occasione unica, da non perdere.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 31/01/2003 (354)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool