Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 24 febbraio 2020 (542) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Romeo e Giulietta al Besostri
» Dance Studios
» Cenerentola
» Giselle al Fraschini
» Saggio di Naltale Scuola di Danza_Campus Aquae
» La Sylphide
» Giselle
» Volver a mi vida
» "Il Viaggio…Reloaded”
» Eleonora Abbagnato è Carmen
» Raymonda
» Free Hug
» Contemporary Tango
» La vie en rose… Bolèro
» Vidanza
» Note in danza 2012
» Manon al Fraschini
» La scuola di Béjart al Fraschini
» Sogno di una notte di mezza estate
» Cosa ti manca per essere felice?

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 3511 del 19 ottobre 2005 (3351) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il flamenco di Simon Besa
Simon Besa

Diverse culture un solo linguaggio, il codice misterioso di un ballo millenario.
Simon Besa, autentico virtuoso del flamenco, porta in scena, il fascino esotico di questa danza, al Teatro SOMS di Sannazzaro de Burgondi, nell'ambito della rassegna "Una poltrona a teatro".
Non una semplice danza, il flamenco, ma una corrente culturale che unisce idealmente l'Oriente e l'Occidente, il sacro e il profano, il corpo e lo spirito.

La peculiarità di quest'arte, il cui nome letteralmente significa "contadino errante", è dovuta alle sue origini nomadi. Il flamenco è un vero e proprio ponte fra culture differenti spesso ritenute inconciliabili. Il suo percorso nasce in India, raggiunge la Spagna e da qui tutto il mondo arricchendosi grazie all'incontro con anime artistiche differenti.
Fandango, Rumba, Tango: lo show di Simon Besa arricchisce ulteriormente il repertorio classico del flamenco, in un melting pot che fa della passionalità il proprio tratto distintivo.

Benché non ancora trentenne, Simon Besa è riconosciuto in tutta Europa come uno dei principali esponenti di questa "danza di culture", ed è attualmente in Italia per un tour in puro stile gitano.
La sua preparazione è legata agli insegnamenti della sivigliana Maria Serrano, definita dalla critica "la regina del flamenco", con la quale si esibisce prima di fondare il collettivo artistico che porta il suo nome.
La Compagnia Simon Besa, formata da due ballerine, un chitarrista e una cantante, accompagnerà il caratteristico stile "meticcio" del ballerino, frutto di una originale sintesi delle più grandi scuole di ballo gitane.

 
 Informazioni 
Quando: sabato 22 ottobre 2005, ore 21.15
Dove: Teatro SOMS di Sannazzaro de Burgondi
Viale Italia, 14
Biglietto: 15,00 euro - Ridotto 12,50 euro

 

Comunicato Stampa

Pavia, 19/10/2005 (3511)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool