Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 22 ottobre 2019 (299) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Povero San Michele...
» Fabrizio Poggi candidato agli Oscar del Blues
» Zanocco e Fontana colpiscono ancora
» Gli Ultima a Sanremo?
» Pavesi all’estero: Borghi & Pavia Rock Cafè
» Pavesi in USA
» Sposi con... Chicchi d'Arancio!
» La tradizione del ferro
» Soffia il vento... Game Over
» SP 04/05: un bilancio sorprendente!
» Natale a Pavia
» L'uovo di Colombo
» Dialetti in palcoscenico
» Il colore delle città
» L'amore a Pavia dopo San Valentino
» A Varzi si recita in dialetto!
» I pavesi e il sole

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Gli sposi e la Casa
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
» GamePV
» #quandocaddelatorrecivica
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 3464 del 7 ottobre 2005 (2204) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Paesaggi pavesi a Caltagirone
Paesaggi pavesi a Caltagirone

A seguito di un protocollo d'intesa sottoscritto tra il Comune di Pavia, il Comune di Caltagirone e la Regione Sicilia sul tema della valorizzazione e tutela del Paesaggio, si è inaugurata il 30 settembre al Museo di Villa Patti di Caltagirone la mostra "Paesaggi allo specchio. Dalle Alpi agli Erei" che raccoglie circa quaranta dipinti dell'Ottocento provenienti dalle collezioni civiche di Caltagirone e di Pavia.

Sono stati presentati i paesaggi di due zone d'Italia che si collocano agli estremi della Nazione, con una diversità di ambienti e di storia che rende ricco e stimolante il confronto: il paesaggio lombardo descritto e illustrato dai dipinti dei Musei civici del castello Visconteo - frutto del colto collezionismo privato ottocentesco e di primo Novecento - spazia dalle ariose vedute delle Alpi e prealpi, boscose e innevate, ai verdeggianti paesaggi dalla pianura padana, popolata dai tipici cascinali a corte e solcata da canali e fiumi.

Se gli scenari naturali, nelle diverse luci del giorno e delle stagioni, si ripropongono lungo tutto l'arco del secolo, diversificata è la formula stilistica che fa mutare il linguaggio pittorico: dalle prove più composte e forbite del Neoclassicismo di inizio XIX secolo, alle interpretazioni pittoresche del Romanticismo, agli studi dal vero del Realismo e del Naturalismo (corrente pittorica in Lombardia molto vitale, caratterizzata da ricchezza di impasti cromatici e spigliatezza compositiva), sino alla ricerca di speciali effetti ottici e luministici del Divisionismo.

I dipinti dei Musei pavesi in prestito a Caltagirone sono diciotto e sono opera di artisti educati all'accademia di Brera, all'accademia Carrara di Bergamo e alla civica Scuola di Pittura di Pavia. Quest'ultima è sia rappresentata sia da maestri e direttori - Pietro Michis e Giorgio Kienerk - sia da allievi di talento quali Ezechiele Acerbi, Erminio Rossi, Oreste Albertini, di cui sono presenti in mostra vedute suggestive delle lanche del Ticino, smaglianti di luce e colore.

La mostra di Caltagirone si concluderà l'8 gennaio 2006 e sarà seguita da altre iniziative di convegni ed esposizioni, realizzate in collaborazione tra Pavia e la Sicilia sul tema ancora del Paesaggio.

 
 Informazioni 
Paesaggi allo specchio. Dalle Alpi agli Erei

Quando; dal 30 settembre al 8 gennaio 2006
Dove: Museo di Villa Patti, Caltagirone

 

Comunicato Stampa
Comune di Pavia

Pavia, 07/10/2005 (3464)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool