Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 18 settembre 2020 (978) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 3422 del 27 settembre 2005 (1814) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
6^ Strega più strega
6^ Strega più strega

"C'è chi dice "è una strega", tanto lei se ne frega.. ai giudizi degli altri non fa neanche una piega..." così almeno cantava Vasco ne La Strega (La Diva Del Sabato Sera) ma erano già altri tempi. Sì perché, nel Medioevo, i giudizi contavano eccome: era sufficiente essere belle, troppo avvenenti forse, per essere accusate di essere streghe. A queste donne la credenza popolare attribuiva poteri magici, che sarebbero derivati da rapporti col diavolo.. nacque così la famosa caccia alle streghe. Morale della favola: se eri una ragazza affascinante finivi sul rogo.
Ma a proposito di favole: com'è che da ammaliante fanciulla la strega delle fiabe si è trasformata in una donna vecchia e bruttissima??

Sta di fatto che, belle o brutte che fossero, pare che nell'antico borgo lomellino di Pieve del Cairo non si andasse troppo per il sottile nel dare i suddetti giudizi. Le ragazze che studiavano le stelle, per poi compiere quelli che si pensavano "atti malefici", venivano, proprio in riferimento alla parola "astro", appellate "Strolug", termine che significava appunto Strega. Da qui alla persecuzione il passo era breve e dal processo alla sentenza che le mandava a morire arse vive sul rogo (così da essere purificate dalle fiamme) lo era ancora di più.. giusto quanto bastava per raggiungere la pira accatastata nella piazza principale del borgo.

Questo, così come altri aneddoti, ha ispirato l'associazione locale Ars Creadi - diretta dalla ricercatrice storica Maria Angela Chiesa -, che in seguito studi approfonditi ha ricreato artigianalmente preziosi abiti di epoche diverse (dall'Impero romano ai Bizantini, dal Medioevo al Risorgimento) e rielaborato antiche ricette gastronomiche tipiche della zona da sfoggiare in occasione di eventi rievocativi - organizzati dalla stessa Ars Creandi in collaborazione con il Comune - tesi a valorizzare e promuovere il patrimonio storico e culturale di Pieve del Cairo.
La più curiosa tra queste manifestazione è l'ormai tradizionale Festa della Strega più Strega, che "andrà in scena", è proprio il caso di dirlo, nella sua 6^ edizione il prossimo fine settimana.

La divertente kermesse prenderà il via nella serata di sabato con la degustazione di piatti popolari d'epoca come la polenta con il lavoriero di maiale, lavoriero d'oca ed altri cibi pavesi, accompagnati da buon vino oltrepadano.
Verso le 20.30 dal borgo di Cairo partirà il corteo storico di tutte le streghe incatenate e scortate da boia, armigeri, popolani e nobili signori, che sfilerà per le vie del paese fino alla vecchia piazza)...
Se avete un vecchio abito nero o una bella tutina rossa da abbinare a coda, corna e forcone potete mascherarvi da strega o diavolo e unirvi alla sfilata.. niente rogo per i "simpatizzanti" si rischiano solo premi in oro per i migliori costumi.

Riunite nella piazze (ex Corte Grande) le streghe si scateneranno nel famigerato sabba, la danza con il diavolo, e nel pieno di questa notte magica verrà infine emesso il giudizio di condanna della "Strega più Strega" che sarà finalmente giustiziata sul rogo.

Per rimanere nell'atmosfera, la rievocazione storico-folclorica continuerà nella giornata di domenica... una "Giornata nel tardo Medioevo" con la ricostruzione di un accampamento e di un mercato dell'epoca e presentazione al pubblico dello spettacolo "Un pirata sbarca nel Borgo di Pieve" (ore 14.30).

 
 Informazioni 
Dove: Piazza Corte Grande - Pieve del Cairo
Quando: sabato 1 e domenica 2 ottobre 2005, dalle 19.00 in poi
 

Sara Pezzati

Pavia, 27/09/2005 (3422)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool